Tornano i buoni spesa Il Comune ha lanciato il terzo bando di accesso

ALBINEA

I residenti di Albinea in difficoltà economica possono ancora fare domanda per i buoni spesa.


L’amministrazione comunale ha lanciato un terzo bando per le richieste dei tagliandi da usare per l’acquisto di generi alimentari di prima necessità, resi disponibili grazie allo stanziamento della Protezione civile nazionale, per le famiglie in maggiore difficoltà.

I moduli, da presentare al servizio sociale dell’Unione Colline Matildiche, si possono scaricare dal sito dell’Unione e da quello del Comune.

Nel valutare le richieste verrà data priorità agli aventi diritto che non hanno già beneficiato del buono spesa.

Soltanto una volta soddisfatte queste domande, e nel caso vi siano ancora risorse, si provvederà all’assegnazione ai soggetti che abbiano già goduto del sostegno.

Ad oggi, i fondi del contributo ministeriale rimasti sono 17.030,27 euro, sui 46.180 a disposizione del Comune.

Sulle 98 pratiche inoltre, ne sono state accolte 94, pari a 26.650 euro. Il primo bando, scaduto l’11 aprile, riguardava 68 richieste e ha portato a 18.740 euro. Visto che buona parte dei fondi nazionali erano rimasti, il Comune ha proposto una seconda chiamata.

In questa tranche le domande accolte sono state 26, per un totale di 7.900 euro. Inoltre 3mila euro sono stati donati a beneficio della Caritas di Albinea.

L’importo massimo che verrà erogato in questo terzo bando è di 250 euro per una famiglia di quatto componenti. Si passa a 200 euro per nuclei di tre persone, a 150 per quelli di due persone e 100 euro per i singoli.

Le domande dovranno essere mandate via fax al numero 0522 247817, via e-mail a urp@comune.albinea.re.it o consegnate di persona all’Urp del Comune e agli uffici amministrativi dell’Unione Colline Matildiche, in via Fratelli Cervi 4 a Montecavolo.

Chi non potesse usare questi canali, può effettuare l’operazione chimando i i numeri telefonici 0522 247816 e 0522 247811. —

Adr.Ar.

© RIPRODUZIONE RISERVATA