La sagra del Lambrusco rinviata a giugno 2021

ALBINEA

Anche la sagra del Lambrusco di Albinea si arrende momentaneamente alla pandemia. L’edizione 2020 della manifestazione dedicata al principale vino reggiano sarebbe dovuta andare in scenda dal 18 al 21 giugno e avrebbe segnato un cambiamento storico: il matrimonio fra il Lambrusco e la Spergola, il vino bianco frizzante della pedecollina reggiana, negli ultimi anni al centro di una forte operazione di rilancio. Dal 2020 il connubio sarebbe diventato ufficiale, e l’evento sarebbe diventato “Sagra dei Lambruschi & della Spergola”. Le restrizioni di questo periodo post-emergenza hanno però costretto a rimandare l’appuntamento, da sempre promosso dalla Pro Loco con il Comune. Impossibile, in poche settimane, riuscire ad allestire un programma che potesse allo stesso tempo adeguarsi ai vincoli sanitari e permettere comunque la condivisione, il flusso e la partecipazione che la sagra porta con sé.


Inevitabile posticipare il tutto al 2021, quando il quadro generale dovrebbe essere più sereno, nelle speranze di tutti, e si potrà tornare almeno parzialmente alla convivialità solita. Sarà il giugno dell’anno prossimo quindi il luogo per promuovere al meglio non solo il lambrusco ma la spergola, che dopo una lunga fase di pubblicizzazione e sviluppo sta diventando una presenza fissa nei locali emiliani e nelle selezioni nazionali enologiche. —

Adr.Ar.

© RIPRODUZIONE RISERVATA