Contenuto riservato agli abbonati

Reggio Emilia, i concerti restano ancora fermi al palo ma l’Arena procede a grandi passi

Primi a chiudere, ultimi a ripartire: mentre gli spettacoli live sono in attesa di indicazioni, al Campovolo i lavori vanno avanti. Per il mega evento di Ligabue, in programma il 12 settembre, spunta l'ipotesi rinvio al 19 giugno 2021

REGGIO EMILIA

L’Arena va avanti. Ma i concerti non riprendono. L’interlocuzione fra governo e associazioni del settore è andata avanti anche ieri, alla ricerca di un accordo che consenta di salvaguardare l’intera filiera. Non solo le grandi star. Ma anche gli addetti ai lavori dell’indotto, composto da maestranze di ogni tipo, lavoratori spesso a chiamata e a intermittenza, non coperti dal bonus dei 600 euro. Concerti piccoli, per poche centinaia di spettatori, così come i grandi eventi, che a causa della pandemia potrebbero restare fermi al palo fino alla primavera 2021, a patto di trovare le condizioni idonee per rendere sostenibile uno stop così prolungato.


I primi a chiudere, gli ultimi a riaprire. È questa la situazione in cui si trova l’industria della musica live, che secondo i dati di Italia Creativa è in grado a livello nazionale di generare quasi cinque miliardi di euro, occupando 169 mila persone: un settore che qui in Emilia – patria della Music Valley – trova uno dei suoi cuori pulsanti. A cominciare da Reggio, dove nonostante qualche interruzione la realizzazione dell’Arena Rcf procede spedita, seppure nell’incognita della data d’inaugurazione, prevista il 12 settembre con il grande concerto di Luciano Ligabue, che per i 30 anni di carriera sarebbe dovuto tornare a infiammare ancora una volta il suo Campovolo.

Un concertone che ha registrato già da tempo il sold out, al quale solo una settimana dopo – il 19 settembre – sarebbe seguito “Una, nessuna, centomila”, portando all’Arena sette protagoniste della musica italiana: Fiorella Mannoia, Emma, Alessandra Amoroso, Giorgia, Elisa, Gianna Nannini e Laura Pausini, insieme per dire basta alla violenza sulle donne e per raccogliere fondi destinati ai centri antiviolenza. Due eventi da centomila spettatori ciascuno che, rimasti sospesi nel limbo, difficilmente potranno prendere il via nelle due date stabilite. Incognite che tuttavia non hanno impedito al cantiere di proseguire, rispettando un’interruzione di un paio di settimane legata proprio all’emergenza: lavori resi possibili dal fatto che le opere idrauliche erano concesse, portando così a compimento a grandi passi il quadro economico.

E, soprattutto, non rischiando di perdere i fondi europei del Por Fesr 2014-2020 da 1,7 milioni concessi dalla Regione, che hanno dato impulso all’avvio del project financing capitanato da Coopservice. Un progetto sul quale continua a puntare forte la stessa Regione, incontrata da alcuni promotori nei giorni scorsi per fare il punto dei lavori. Da viale Aldo Moro hanno ribadito la centralità dell’Arena anche in funzione del rilancio del turismo, attraverso le potenzialità di quella che di fatto è la più grande struttura in Europa per spettacoli live: un’opera che, dopo anni d’attesa, potrà verosimilmente decollare solo nel 2021, con un anno di ritardo rispetto alla tabella di marcia.

Sul concerto di Ligabue manca ancora l’ufficialità. Ma qualche indiscrezione finalmente sembra trapelare. Giugno 2021. È questo il mese nel quale dovrebbe essere spostato “30 anni in un giorno”, l’evento live in data unica per celebrare i 30 anni della carriera del Liga. C'è anche una data, da confermare: 19 giugno. L’evento rimandato a giugno dell’anno prossimo sembra dunque destinato a chiudere il tour europeo del Liga, previsto inizialmente proprio in questi mesi, ma anche in questo caso rinviato al 2021. In Europa il Liga si esibirà a Stoccarda (16 maggio 2021), Monaco di Baviera (18 maggio), Londra (21 maggio) e Amsterdam (23 maggio). Poi il rientro in Italia e nella sua Reggio, in quel Campovolo nel quale ha segnato la storia, che nel 2021 è già stato prenotato anche da un’altra star reggiana: Zucchero Sugar Fornaciari, che ha espresso il desiderio di esibirsi alla Rcf Arena in occasione del suo compleanno, il 25 settembre. —
<SC1038,169> RIPRODUZIONE RISERVA

© RIPRODUZIONE RISERVATA