«Io vado dalla morosa perché mi manca tanto» Per lui scatta la multa

Controlli della polizia locale dell’Unione Val d’Enza. Su 32 fermati per 5 arriva la sanzione: due erano a piedi ma lontano da casa

montecchio

Proseguono i controlli della polizia locale della Val d’Enza per verificare che i cittadini rispettino i divieti alla circolazione. Sono state 32 le persone controllate, cinque quelle sanzionate.


Il 25 e 26 aprile gli accertamenti sono stati a tappeto in tutta la Val d’Enza. Tre persone hanno preso la sanzione per aver circolato a bordo di un veicolo senza alcuna giustificazione valida e due per essere a piedi lontano da casa: uno dei due stava facendo jogging, in un parco lontano dall’abitazione.

Con l’emergenza Coronavirus, sono stati intensificati su tutto il territorio i controlli e i posti di blocco per verificare che i requisiti previsti dalla normativa fossero rispettati. «Lo abbiamo spiegato più volte che gli spostamenti devono essere giustificati motivi di lavorativo o situazioni di necessità, ma c’è chi continua ancora non capire – spiegano dalla polizia locale – La settimana scorsa lo stesso copione, con delle dichiarazioni che non hanno risparmiato provvedimenti quando le persone sono state fermate: a Montecchio durante un controllo sulla SP28 un automobilista è stato sanzionato, in quanto affermava che stava andando dalla morosa e “che gli mancava tanto”. Sempre sulla SP 28 un altro automobilista è stato sanzionato perché ha dichiarato che stava andando in lavanderia a Montecchio perché “costa meno che da dove vengo”, oltre Enza verso Parma». «Un altro conducente – spiegano dal comando – è stato sanzionato per infrazione alle norme del Codice della strada per il carico mal sistemato in quanto teneva con una mano il telaio di una finestra sulla cappotta della propria vettura mentre guidava, oltre alla sanzione per essere uscito senza un valida giustificazione». Va meglio invece con gli esercizi commerciali: ancora una volta durante i controlli la polizia locale non ha riscontrato infrazioni. Il comandante Stefano Gulminelli spiega: «Avevamo annunciato controlli intensificati sulle strade, una misura necessaria per evitare spostamenti inutili. I controlli effettuati fin’ora hanno evidenziato la loro efficacia nel convincere le persone a non uscire senza giustificato motivo da casa». —

Daniela Aliu

© RIPRODUZIONE RISERVATA