Coronavirus, la Kohler di Reggio Emilia chiude per due settimane per prevenire i contagi

REGGIO EMILIA  Non hanno casi di contagio ma alla Kohler, fabbrica reggiana dell'omonima multinazionale - che ha rilevato lo storico marchio Lombardini - ha deciso di intensificare gli sforzi nella battaglia contro la diffusione del Coronairus sospendendo per due settimane l’attività produttiva degli stabilimenti di Reggio Emilia e Rieti.

L'azienda dichiara che ricorrerà agli ammortizzatori messi a disposizione dal Governo qualora siano necessari. Ma non sembra escluso il ricorso alle ferie. Rimane garantita l’attività di servizio ai clienti e la consegna della merce pronta. Di seguito la lettera inviata a tutti i dipendenti dal presidente Vincenzo Perrone.

Ecco la lettera del presidente inviata ai dipendenti

Reggio Emilia, 12 marzo 2020

Care Collaboratrici e cari Collaboratori,

come ormai tutti saprete la diffusione del Coronavirus (COVID-19) ha portato l’Organizzazione Mondiale della Sanità a dichiarare lo stato di ‘pandemia’ e il Governo Italiano a emanare vari decreti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza sull’intero territorio nazionale.

Nelle ultime settimane Kohler ha messo in atto numerose azioni, quali l’interruzione delle trasferte, dei meeting, delle attività formative, la diminuzione e lo scaglionamento dell’affluenza nelle mense, la sanificazione degli ambienti e dei servizi, la più ampia diffusione possibile dello smart-working e l’adozione della distanza minima di sicurezza di un metro.

Mi avete più volte sentito dire che le persone sono il nostro capitale più prezioso e rappresentano il centro della nostra attività. Il vostro benessere e la vostra salute sono fondamentali per il nostro futuro.

Date le circostanze, ritengo sia necessario intervenire con più decisione: a partire da domani, procederemo con la chiusura degli stabilimenti di Reggio Emilia e di Rieti, con riapertura lunedì 30 marzo.

Vi invito a considerare questo periodo come un’occasione per dedicarvi a voi stessi, alle vostre famiglie e ai vostri cari, tenendo sempre in mente il rispetto delle norme di sicurezza che sono l’arma più efficace per superare questo difficile momento. Restare a casa è la regola più importante.

Il Comitato Direttivo e la Direzione delle Risorse Umane vi daranno indicazioni su come gestire tecnicamente questo periodo, garantendo il supporto al cliente.

Un caro saluto

Vincenzo Perrone 

Presidente Diesel Engines