Tornano bimbi saharawi Si cerca chi può ospitarli

ALBINEA. Torna anche nel 2020 ad Albinea il progetto di accoglienza dei bambini sahrawi nel periodo estivo, per ospitare bimbi in arrivo dai campi profughi nel nord Africa.

Si tratta di una iniziativa portata avanti assieme all’associazione Jaima Sahrawi e giunta oggi alla 21esima edizione. Il progetto prevede l’accoglienza in famiglia per settimane a luglio. I bimbi che ogni anno vengono ospitati hanno un’età compresa tra gli 8 e i 12 anni e vengono accompagnati da un adulto sahrawi.


In questo periodo i piccoli verranno inseriti anche nei campi giochi locali, per favorire l’incontro con i coetanei albinetani.

«Il soggiorno non è una semplice vacanza, ma consente loro di vivere esperienze e opportunità importanti, una migliore alimentazione, la possibilità di sottoporsi a controlli medici e la possibilità di conoscere un diverso ambiente», spiegano i promotori dell’iniziativa che si ripete ogni anno.

La richiesta per le famiglie ospitanti è di offrire vitto e alloggio.

Chiunque fosse interessato può contattare Elisa Bonacini del Comune di Albinea al numero di telefono 333-4866470 o scrivere una e-mail all’indirizzo e.bonacini@comune.albinea.re.it.

L’attività verrà presentata pubblicamente giovedì 12 marzo, alle 21 al circolo Bellarosa dell’omonima frazione. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA