Bloccate dal ghiaccio sul monte Casarola, due donne soccorse dal Saer

Gli uomini del Soccorso alpino hanno accompagnato a valle le due cinquantenni di Bologna

Ventasso, le due cinquantenni, di Bologna, hanno chiesto aiuto quando si sono rese conto di non poter procedere in sicurezza

VENTASSO. Nel pomeriggio di domenica 16 febbraio, le squadre del Soccorso alpino dell'Appennino Reggiano  e dei vigili del fuoco di Reggio Emilia, sono intervenuti sul Monte Casarola, nel gruppo montuoso dell'Alpe di Succiso. Due escursioniste bolognesi di cinquant'anni, sono partite per raggiungere la vetta del Casarola ma, nei pressi della sella, hanno incontrato tratti ghiacciati. Attrezzate solo di ramponcini "da passeggio" e quindi impossibilitate a proseguire in sicurezza e a tornare sui propri passi, le due donne hanno chiamato aiuto e hanno atteso l'arrivo dei soccorsi.

Gli uomini del Saer e le due donna di Bologna, soccorse su monte Casarola

I tecnici reggiani del Saer hanno raggiunto le due escursioniste e, dopo averle imbracate e attrezzate con due paia di ramponi, le hanno accompagnate in sicurezza fino a valle, dove hanno fatto ritorno alle loro autovetture senza accusare nessun problema di tipo sanitario. Presenti sul posto anche i carabinieri di Ramiseto.