Reggio Emilia, offre sesso a un invalido e al rifiuto lo rapina: arrestata

Una 45enne ha sferrato un calcio e rubato il portafogli a un 58enne in via Papa Giovanni XXIII. I carabinieri la rintracciano e la arrestano

REGGIO EMILIA Da circa una settimana, tornando la sera a casa, veniva avvicinato da una donna che gli offriva sesso a pagamento. proposte che un invalido di Reggio Emilia di 58 anni ha sempre respinto fino a sabato sera, quando all'ennesimo diniego è stato aggredito e rapinato.

La donna, una 45enne disoccupata reggiana, gli ha sferrato un calcio alle gambe e lo ha spinto a terra. Poi ha aperto il marsupio dell'invalido impossessandosi del portafogli con i documenti personali e una sessantina di euro.

E' successo in via Papa Giovanni XXIII. L'allarme ai carabinieri lo hanno lanciato alcuni passanti che, allarmati dalle urla della vittima, sono intervenuti bloccando la donna e chiamando il 112.

Il 58enne, ricorso alle cure mediche, ha riportato contusioni guaribili in cinque giorni. La 45enne, che ha anche cercato di disfarsi del portafoglio rubato, è stata arrestata per rapina. Questa mattina comparirà in tribunale per risponderne davanti al giudice.