Voti online e rinunce Ecco i sei reggiani candidati con i 5 Stelle

Cersosimo capolista, con lei Vaccari, Catellani e Riccobene In lista anche due consiglieri di Reggio, Bertucci e Soragni

REGGIO EMILIA. Simone Benini di Forlì-Cesena sarà il candidato presidente per il M5s alle prossime Regionali in Emilia-Romagna. È stato lui infatti il più votato ieri sulla piattaforma Rousseau, con 335 preferenze. Assieme a lui saranno sei, invece, i candidati a consigliere regionale di Reggio Emilia: Natascia Cersosimo (106 voti), Paola Soragni (92 voti), Norberto Vaccari (86 voti), Vincenzo Riccobene (86 voti), Luisa Catellani (60 voti) e Gianni Bertucci (35 voti).

La scelta della rosa di nomi è stata piuttosto travagliata. La Cersosimo, consigliera comunale a Cavriago e capogruppo nell’Unione Val d’Enza, era in corsa anche come possibile candidata M5s alla presidenza della Regione. Su di lei, infatti, era confluito il maggior numero di preferenze espresse sulla piattaforma Rousseau per il collegio di Reggio nella prima fase delle “regionarie”, chiusa alle 19 di mercoledì per individuare i candidati da inserire


Nella seconda fase, che s’è svolta ieri, gli iscritti al movimento erano chiamati a scegliere il candidato presidente della Regione fra i nove più votati nelle singole province. Vi sono state, però, due rinunce da parte di Giulia Gibertoni e Silvia Piccinini, le più votate a Modena e Bologna, entrambe consigliere uscenti. La stessa Cersosimo ha mostrato una certa titubanza, dichiarandoci poi di avere votato lei stessa per il candidato di Forlì-Cesena e spiegando: «Ho tre figli e sono infermiera a tempo pieno. Se fossi scelta accetterei, ma sarebbe per me una grossa fatica girare per tutta la regione durante la campagna elettorale». Per giunta, essendo quasi impossibile che il 26 gennaio sia eletto presidente un pentastellato, sembra più probabile che arrivino a sedere nel consiglio due candidati iscritti nelle liste provinciali, magari le stesse Gibertoni e Piccinini.

Fatto sta che ieri gli iscritti al movimento dovevano scegliere fra le seguenti proposte: Raffaella Gamberini per Bologna, Monica Medici per Modena, Simone Benini per Forlì-Cesena, Claudio Fochi per Ferrara, Luigi De Polli per Rimini, Giuseppe Rai per Piacenza, Natascia Cersosimo per Reggio, Giancarlo Schiano per Ravenna e Giuseppe Distante per Parma.

Le candidature per le “regionarie” si sarebbero dovute proporre entro il 4 dicembre ma gli allarmi bomba al tribunale di Reggio hanno ritardato il ritiro dei certificati penali richiesti. Perciò il termine è stato prorogato a lunedì 9. Mercoledì scorso gli iscritti erano chiamati a scegliere sei degli undici candidati per il collegio di Reggio, confermati definitivamente solo con il voto di ieri. Si tratta di Gianni Bertucci, capogruppo M5s in Sala Tricolore, Luisa Catellani di Reggio, già candidata al Senato nel 2018 e presidente del gruppo “Imprenditori emiliani”, Vincenzo Riccobene di Reggio, attivista storico, Paola Soragni, consigliera a Reggio e Norberto Vaccari, ex consigliere comunale sempre a Reggio. —