Entra nella comunità della Gazzetta di Reggio, ci sono già 15mila iscritti

La partecipazione a settimana ha il costo di un caffè

REGGIO EMILIA. La parola chiave è: insieme. Ecco perché il progetto per costruire la community del nostro giornale si è da subito chiamato Noi Gazzetta di Reggio. Quel noi rappresenta il valore del nostro giornalismo, l’idea di fare informazione insieme ai nostri lettori, ogni giorno.



Insieme abbiamo iniziato un percorso di cambiamento. C’è un prima e un dopo. C’è un “prima” in cui il sito della nostra testata è stato totalmente gratuito e un “dopo” in cui abbiamo iniziato a chiedere un contributo. Il primo modello non è più sostenibile, le trasformazioni del modo di informarsi ci portano a cercare nuove strade: il nostro giornalismo ha un prezzo su carta e sul digitale, piccolo in questo caso: un euro a settimana, come prendersi un caffè. Per noi questo cambiamento ha rappresentato da subito la necessità di fare ancora di più. I vari step hanno tutti nomi che partono sempre dalla parola chiave “insieme”.

Ecco allora cosa è questo “di più” previsto per chi si registra e chi si abbona al sito. Oggi sono quasi 15mila gli iscritti alla nostra community. È il primo passo, quello della registrazione ed è gratuito. Si chiama “Uno di noi”. Chi si registra ha a sua disposizione quanto segue:

1)può leggere ogni mese 8 articoli. Un buon numero per tenervi informati e conoscere il nostro giornalismo

2)Sempre più spesso troverete sul nostro sito inchieste a cui lavorare insieme con le vostre testimonianze e segnalazioni. Il nostro obiettivo è far arrivare la voce dei lettori alle istituzioni

3)In fondo agli articoli c’è la possibilità di lasciare un commento, se costruttivo aiuta il dibattito e dà un contributo importante all’informazione. E per commentare occorre essere registrati

4)Ogni sera tra le 18.30 e le 19.30 vi mandiamo una newsletter che raccoglie i principali fatti del giorno: è comodo perché vi arriva direttamente nella casella di posta.

5)Sul nostro sito è comparso in alto un pulsante “eventi”: li organizziamo noi. Sono iniziative pensate per conoscere insieme il nostro territorio, per discutere, scoprire.

Il secondo step è l’abbonamento, lo abbiamo chiamato “Stai con noi” perché pensiamo sia scelto da chi è affezionato al suo giornale, ha bisogno di informazioni locali e vuole essere parte attiva nella sua città. A questo link (https://quotidiani.gelocal.it/gazzettadireggio/edicola/home.jsp) è spiegato tutto nel dettaglio. Cosa possono avere in più i nostri lettori abbonati:

1)non ci sono più limiti per leggere gli articoli del nostro sito. L’accesso in questo caso è illimitato.

2)Vi sarà capitato di vedere nella nostra homepage, la vetrina digitale del giornale, alcuni titoli evidenziati in giallo e con il simbolo “Noi”. Questi articoli sono riservati agli abbonati. Sono notizie, approfondimenti di particolare valore ed è per questo che sono riservati a chi contribuisce economicamente, proprio come tanti di voi fanno tutti i giorni in edicola.

3)Abbiamo creato una sezione dedicata alle newsletter. Se siete abbonati siete anche registrati e quindi già ogni sera ricevete le notizie del giorno. Ma per gli abbonati ci sono delle newsletter dedicate, tematiche, settimanali.

4)Anche per gli abbonati c’è la possibilità di partecipare agli eventi e stiamo lavorando per creare iniziative dedicate solo a voi

5)Come chi si è semplicemente registrato, anche per gli abbonati c’è la possibilità di commentare gli articoli sul nostro sito .

Il terzo step si chiama “Leggi con noi” ed è la forma più tradizionale del nostro giornalismo:

1)Chi si abbona può leggere il giornale nella versione pdf (lo chiamiamo “lo sfoglio” perché anche se si fa con il mouse al computer o toccando il dito sullo schermo dello smartphone ricorda proprio le pagine che si sfogliano una dopo l’altra).

2)Proprio come per lo step precedente potete leggere senza limiti gli articoli sul sito.

3)Le newsletter, la possibilità di commentare, gli eventi per la community: è tutto compreso!

Negli ultimi mesi abbiamo aumentato le possibilità per raggiungere il maggior numero di persone possibili: più contenuti sul sito, più approfondimenti, le newsletter, gli eventi. Sono tutti modi per informare al meglio. Insieme.