Vanno a funghi e si perdono Ritrovati e soccorsi di notte

I cinque amici erano usciti dal sentiero e non riuscivano più a trovare la strada Erano finiti in una zona impervia. Ieri altri tre fungaioli soccorsi sul Crinale

ventasso. Giornate “affollate” sul Crinale in questa stagione di raccolta funghi molto proficua. Ma a fare da contraltare alla soddisfazione di portare a casa cestini pieni, ci sono gli interventi divenuti piuttosto frequenti per aiutare gli escursionisti in difficoltà.

Sabato pomeriggio è toccato a una comitiva di giovani modenesi: un 21enne e un 27enne residenti nella città estense, che si trovavano i compagnia di tre ragazze di Sassuolo tutte di 21 anni. L’allarme è scattato intorno alle 19, quando il gruppo è riuscito a contattare i numeri di emergenza e a comunicare di trovarsi nel bosco senza riuscire a tornare. Si è immediatamente avviato il protocollo di emergenza che in questi casi vede attivarsi 118, Soccorso alpino, vigili del fuoco e carabinieri. Le ricerche si sono subito concentrate nella zona della Presa Alta. Erano le 21.30 ormai quando sono state raggiunte dai soccorritori in località Tarlanda di Ligonchio dai carabinieri della stazione di Collagna e dal personale del Soccorso alpino. Sono stati recuperati in buone condizioni.


Erano usciti verso le 16 alla ricerca di funghi; hanno abbandonato un sentiero e sono finiti in una zona impervia. Ed erano disorientati dal buio, poichè erano sprovvisti di luce frontale. Gli uomini del Soccorso Alpino hanno utilizzato le corde per farli risalire dal punto in cui erano finiti. Quindi, sono stati riaccompagnati alla loro auto.

Anche ieri è stata una giornata di interventi. A Cerreto Laghi, zona Maccagnina, il Saer si è mobilitato per un altro fungaiolo che aveva perso la strada, verso le 12. Il 50enne di Reggio alla fine è riuscito a ritrovare da solo la strada. In serata, un uomo di 43 anni residente a Gattatico sul sentiero CAI 673 verso Ghiaccioni, giunto all’altezza della Capanna dei prigionieri è scivolato procurandosi un trauma alla gamba. Sono stati gli amici a contattare il 118. Una volta raggiunto dal Saer è stato condotto all’ambulanza, che lo ha portato all’ospedale di Castelnovo Monti. Nelle stesse ore, un 61enne di Vetto uscito per fare un giro col cane da Pratizzano in direzione Casarola, si è perso. Ha chiesto aiuto alla moglie che ha mobilitato i soccorsi. Saer e carabinieri di Collagna sono entrati in azione; per fortuna non ha mai perso la copertura telefonica. È stato trovato e ricondotto a casa. —

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI