Protesi ai mutilati grazie alle stampanti 3D, il laboratorio di Damasco è made in Reggio Emilia

Il progetto dell’associazione Amar con l’università siriana. Bassmaj: «Produrrà ogni anno 500 arti biodegradabili»