Non smaltisce le lastre di eternit e viene denunciato dai forestali

Albinea, il 30enne aveva ricevuto in aprile l'ordinanza comunale nella quale gli veniva imposto di rimuovere i rifiuti pericolosi entro un  mese

ALBINEA. Un uomo abitante ad Albinea è finito nei guai per aver disatteso un’ordinanza comunale con la quale gli veniva imposto, nel termine improrogabile di 30 giorni, di provvedere alla rimozione e conseguente smaltimento di circa 20 meri quadrati di lastre di eternit che aveva accatastato in un area privata.

A scoprirlo i carabinieri forestali della stazione di Viano che con l’accusa dell’inosservanza dell’ordinanza di rimozione dei rifiuti pericolosi, hanno denunciato alla Procura della Repubblica un 30enne, di Reggio Emilia, proprietario dell’area e di conseguenze del materiale che vi era stata stoccato. Il blitz dei carabinieri forestali è avvenuto la mattina di venerdì 6 settembre. I carabinieri hanno trovato le lastre in eternit  che invece dovevano essere state rimosse entro il 20 maggio, alla luce dell’ordinanza comunale emessa il 20 aprile precedente.

A distanza di oltre tre mesi dal termine ultimo per la rimozione e lo smaltimento dell’eternit, l'uomo non ha provveduto a smaltire quanto illecitamente stoccato ed è statao denunciato.