Morte cerebrale per la donna precipitata in montagna, cancellato il concerto della Zanicchi

Il palco che avrebbe dovuto ospitare il concerto di Iva Zanicchi a Ligonchio

Ventasso, la decisione poresa dal sindaco Antonio Manari. Il concerto doveve essere l'evento clou dei festeggiamenti per i 100 anni della centrale Enel

VENTASSO. Morte cerebrale per la donna caduta in un dirupo, verso le 22,30 di venerdì 9 agosto, mentre partecipava al "Centrale night trial", a Ligonchio, l'appuntamento sportivo del calendario di eventi, organizzati per i festeggiare i 100 anni della centrale Enel in montagna. La donna assieme al compagno stava percorrendo un sentiero quando ha messo un piede in fallo ed è caduta in un dirupo. Ha riportato traumi gravissi alla testa e al volto. I medici del reparto di rianimazione dell'ospedale Maggiore di Parma dove è stata trasportata con l'elisoccors, ne hanno decretato la morte cerebrale intorno alle 16,30 di sabato 10 agosto.

Il recupero della donna di 48 anni precipitata in un burrone a Ligonchio

In segno di lutto e per rispettare il dolore della famiglia, è stato cancellato il concerto che la cantante Iva Zanicchi, orginaria di Ligonchio, avrebbe dovuto tenere alle 21 presso la centrale e che rappresentava l'evento clou dei festeggiamenti. La decisione è stata presa dal sindaco di Ventasso Antonio Manari.

l sindaco di Ventasso: " In segno di lutto abbiamo rinviato il concerto di Iva Zanicchi"