È morto Zanni, volto noto del commercio ambulante

Aveva 90 anni. Per mezzo secolo è stato protagonista dei mercati della zona rappresentante sindacale e socio della Confesercenti. Stamattina il funerale

SCANDIANO. Commerciante legatissimo alla sua terra, orgoglioso rappresentante sindacale, padre e nonno affettuoso. Sabato è scomparso all’ospedale Magati il 90enne Alberto Zanni, per quasi mezzo secolo commerciante ambulante protagonista dei mercati della zona con il suo banchetto di giocattoli e prodotti casalinghi. Scandianese doc, aveva lavorato a lungo, oltre che nel paese natale, a Viano e a Sassuolo, diventando un volto noto per generazioni di abitanti. Legatissimo al proprio lavoro, ha sempre avuto ruoli di rappresentanza. Per 30 anni ha militato nell’Anvad, l’Associazione nazionale venditori ambulanti dettaglianti, il sindacato di categoria di cui per 15 anni è stato anche presidente provinciale. Dalla nascita della Confesercenti è sempre stato socio dell’associazione di categoria, di cui ha mantenuto la tessera per più di 40 anni. Un impegno costante che gli è valso riconoscimenti anche a livello nazionale. A lui, come ad altri ambulanti storici, si deve la crescita e il consolidamento di mercati ancora oggi solidi e molto frequentati, come quello del lunedì nel centro di Scandiano. Il 90enne lascia la moglie Maria Barbieri, il figlio, la figlia e i nipoti, molti dei quali ancora residenti nello Scandianese. Fra loro l’attuale consigliere comunale Alessandro Zanni, che dice: «Era soprattutto un uomo semplice e umile, che ha dedicato tutta la vita al lavoro e alla famiglia. Il nonno è sempre stato il mio esempio di vita». —

Adr.Ar.


BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI.