Prende a badilate il collega, denunciato dipendente comunale

E' finita nel sangue la lite tra due operai del deposito comunale. L'aggressore, nei giorni scorsi, era stato minacciato di morte dall'altro uomo

ROLO. Una lite nata tra due operai, dipendenti del deposito comunale, è presto degenerata. Uno dei due si è armato di un badile trovato nei pressi del deposito e ha colpito più volte il collega, "colpevole" di averlo minacciato alcuni giorni prima. L'uomo aggredito, che ha dovuto ricorrere alle cure mediche in ospedale, ha riportato policontusioni giudicate guaribili in 8 giorni. Per questi fatti i carabinieri della stazione di Fabbrico, a conclusione delle indagini avviate a seguito della querel sporta dalla vittima,  hanno denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Reggio Emilia un 58enne, residente nel reggiano, dipendente comunale.

I fatti risalgono alla fine di maggio quando i carabinieri sono intervenuti presso il magazzino del Comune della bassa reggiana a seguito della lite tra due operai addetti alla manutenzione ordinaria, uno dei quali ferito, appunto con badile. Sul posto i carabinieri hanno trovato solo l'aggressore perchè la vittima era stato condotta, poco prima, in ospedale per le cure del caso.

I miluitari hanno avviato le indagini. Nello specifico è stato accertato che i due operai, nei giorni antecedenti l'aggressione, avevano avuto un’accesa discussione, nata per futili motivi, nel corso della quale il feritore era stato  minacciato di morte. Una minaccia probabilmente non andata giù al 58enne che, a distanza di qualche giorno, trovandosi con il collega presso il deposito comunale si è armato del badile e l'ha colpito. Il 58enne è statao demunciato per lesioni personali aggravate.