Eletti M5S: «Gli “struzzi” che negavano sono serviti»

reggio emilia. «Gli “struzzi” che negano la gravità della ‘ndrangheta sono serviti». Così i parlamentari emiliani del M5S Maria Edera Spadoni, Davide Zanichelli, Maria Laura Mantovani, Gabriele Lanzi, Stefania Ascari, insieme all’eurodeputata Sabrina Pignedoli e alla parlamentare M5S Alessandra Carbonaro.

«Chi, come l’ex sindaco di Brescello Marcello Coffrini, definiva nel 2014 Francesco Grande Aracri come “uno composto, educato, che ha vissuto a basso livello” oggi ha avuto la risposta. Francesco Grande Aracri, già condannato per ’ndrangheta nel 2008, è di nuovo arrestato. Chi nell’ottobre 2014 in piazza a Brescello inneggiava a Coffrini dopo le uscite sul boss oggi ha avuto la risposta. Salvatore Grande Aracri, figlio di Francesco, tra i manifestanti in piazza, è arrestato». Sul filone di Piacenza il M5S chiede «l’espulsione di Giuseppe Caruso da FDI» e «una commissione d’accesso prefettizia per valutare lo scioglimento del Comune di Piacenza». —


BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI