Canoa e disabilità esce in edicola il libro di Massimo Rampini

GUASTALLA. Tra pochi giorni, all’edicola di via Gonzaga, uscirà il libro di Massimo Rampini “Il sogno azzurro. La favola nata sulle rive del Po” (Sometti editore).

Protagonista del libro è la canoa, sport che, secondo Rampini, contribuisce a sconfiggere la disabilita mentale. Il ricavato del libro, che costa 11 euro, servirà per acquistare una canoa affinché anche altri ragazzi, oltre a quelli allenati da Rampini, si rendano conto che andare in canoa produce benessere.


«È un paio di anni che facciamo uscite in canoa – spiega l’autore del libo – principalmente con l’associazione Andes H. Tuttavia, durante le “Virgiliadi” (Olimpiadi sportive dei ragazzi diversamente abili, ndr) siamo stati contattati anche da altre associazioni, come “La Quercia” e “Tam Tam”, che si sono entusiasmate all’idea di praticare uno sport con i ragazzi che si trovano in situazioni fisiche difficili ma in sicurezza, perché si tratta di una canoa speciale, appositamente attrezzata».

«In base all’esperienza che ho vissuto – prosegue Rampini – la canoa ha effetti positivi sui ragazzi, anche perché devono avere estrema fiducia in se stessi e in chi è con loro. La canoa non rimane ferma, si muove sull’acqua e dunque, per loro, è un’esperienza di adrenalina pura. Alcuni, all’inizio, erano titubanti; poi si lasciano andare, alimentando quella fiducia in se stessi che serve nella vita. Ma la cosa meravigliosa – conclude Rampini – è che tutti i ragazzi fanno parte integrante dell’equipaggio, hanno la pagaia in mano e collaborano a farla marciare. E in alcuni tratti la canoa è tutta sola in mano a loro». —

M.P.

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI