Sequestrate 540 tra oche e galline allevate illegalmente

Guastalla, in azione i carabinieri forestali in un allevamento che lavorava senza autorizzazioni. A un correggese di 50 anni una multa da 11.000 euro

GUASTALLA. Nella giornata di venerdì 14 giugno, i carabinieri forestali in forza alla Stazione di Gualtieri, unitamente ai colleghi del nucleo investigativo di Polizia ambientale e forestale del Gruppo forestali di Reggio Emilia, hanno sequestrato 454 capi avicoli (anatre mute, oche e galline) allevata dal un uomo di 50 anni, residente a Correggio.

L'uomo, a seguito dei controlli in terreno in campagna collocato nel territorio di Guastalla,è risultato gestire l'allevamento senza aver registrato l'azienda a carattere non commerciale (che alleva un numero di capi superiore a cinquanta) presso il servizio veterinario dell’Ausl. Nel corso dei controlli i carabinieri hanno scoperto, in un'area di 670 mentri quadrati, i capi avicoli allevati in assenza delle autorizzazioni sanitarie. I militari hanno anche accertato lo scarico di acque reflue miste a deiezioni degli animali, compiuto senza autorizzazione. A carico del 50enne i carabinieri hanno elevato sanzioni per circa 11.000 euro.