Prostituzione, sequestrato appartamento in via Paradisi

La polizia avvia le indagini dopo l'esposto presentato dall'amministratore di condominio. Due donne cinesi indagate per favoreggiamento

REGGIO EMILIA  Blitz antiprostituzione da parte della polizia a Reggio Emilia: la squadra mobile e le Volanti della questura hanno proceduto al sequestro preventivo di un'abitazione in via Paradisi, nella zona stazione storica della città, a carico di due donne cinesi, 50 e 59 anni, la prima già indagata per il reato di favoreggiamento della prostituzione e destinataria di un analogo provvedimento di un altro appartamento nello stesso stabile, assieme a un uomo cinese.

L'avvio delle indagini risale infatti a febbraio, dopo un esposto presentato dall'amministratore di condominio. E un mese dopo gli agenti, impegnati in controlli specifici, sorpresero tre donne cinesi, nei pressi della palazzina in attesa di potenziali clienti. Inoltre la 50enne, considerata l'organizzatrice, è risultata sprovvista di un regolare contratto d'affitto.