La famiglia dei vicini di casa per una notte ospite del Comune

Una famiglia di tre persone ha dovuto trascorrere la notte tra martedì e mercoledì in un alloggio messo a disposizione dal Comune. È stata fatta sgomberare, infatti, dall’abitazione accanto a quella crollata dopo l’esplosione. Per motivi di sicurezza non solo legati alla presenza del gas metano nell’aria, ma piuttosto alla necessità di utilizzare lo spiazzo antistante l’ingresso alla loro abitazione per la movimentazione dei grossi mezzi dei vigili del fuoco intervenuti per i soccorsi e le ricerche di eventuali altri feriti e, poi, per la rimozione delle macerie. Grosse gru e camion che hanno dovuto fare diverse manovre nel cortile debitamente chiuso da nastro bicolore. Questo ha consentito anche di impegnare il meno possibile la carreggiata della provinciale, importante via di collegamento con Viano. La famiglia ha poi potuto fare rientro nella serata di ieri.