Minaccia col coltello la mamma e il fratellino, denunciato

Correggio, nei guai un uomo di 30 anni che ha aggredito la parente dopo aver bevuto. E' stato disarmato dal fratello maggiore e sottoposto a trattamento sanitario obbligatorio

CORREGGIO. Dopo aver offeso la mamma non ha esitato a prendere un coltello da cucina per minacciare lei e il fratello minore che cercava di difenderla. Le urla delle due vittime hanno fatto accorrere in cucina un altro fratello, che in quel momento si trovava al piano di sopra. Non appena vista la scena, ha disarmato il fratello e ha chiamato i carabinieri di Correggio.

Un dramma familiare finito con il ricovero della donna che per la paura e lo schock aveva perso i sensi e con il ricovero del il figlio di 30 anni, sottoposto a un trattamento sanitario obbligatorio e poi denunciato per maltrattamenti in famiglia e minaccia aggravata. I carabinieri hanno anche sequestrato l'arma. Non era la prima vota che l'uomo se la prendeva con sua madre dopo aver bevuto quantità importanti di alcol. Secondo le indagini svolte dai militari era almeno da febbraio che le aggressioni continuavano.

L’ultimo episodio si è verificato il 24 aprile quando il 30enne, gia visibilmente ubriaco di prima mattina, è entrato nella cucina delle casa dove abitano e dove la donna stava preparando la colazione al figlio minorenne.  Senza alcun motivo l'uomo prima ha cominciato a offendere e insultare la mamma poi è passato alla minacce, infine a spintonarla. In quell'occasione è stato sufficiente il richiamo del fratello minore per farlo smettere. Il secondo round si è verificato la sera dello stesso giorno. Al termine della cena le offese e gli insulti sono ripresi ma questa volta, alle proteste del fratello minore, il 30enne ha afferrato il coltello da cucina e ha minacciato entrambi.

In quel momento è intervenuto il terzo fratello e pochi minuti più tardi i carabinieri. I militari hanno raccolto anche la denuncia della madre che ha riferito di analoghe condotte negli ultimi tre mesi.