Ladri tentano un colpo nel bar il titolare li prende a bottigliate

L’azione dei malviventi viene interrotta dal proprietario, svegliato dal rumore Decisivo l’intervento dei carabinieri che impediscono la riuscita del furto  

Sant'Ilario, ladri tentano un furto nel bar: il titolare li prende a bottigliate

SANT'ILARIO. Puntavano la macchinetta cambiamonete, ma i loro piani sono andati all’aria. . È fallito il furto tentato nella notte tra mercoledì e ieri, poco prima delle 3, al Bar Canaan in via Roma a Sant'Ilario. I ladri non solo sono stati scoperti dai proprietari, che abitano proprio sopra il locale, ma sono anche stati presi a bottigliate.



I FATTI

Tre uomini con il volto coperto, dopo aver rotto la catena della serranda dell’ingresso principale del bar, muniti di tombino e altre attrezzature da scasso hanno cercato di introdursi dentro il locale dove si trovano slot machine e macchinetta cambia monete. Mentre stavano cercando di forzare la porta, però, i proprietari, che abitano sopra il bar, si sono svegliati per il forte rumore. Il titolare, un cittadino cinese residente da tempo a Sant’Ilario, si è affacciato e ha visto tutto dal balcone: per allontanare i ladri, allora, ha iniziato a lanciare di sotto bottiglie di birra, mentre sua moglie aveva già dato l’allarme chiamando il 112.



I ladri, capendo di essere stati scoperti ed essendo “bombardati” dall’alto, hanno dunque dovuto rivedere il loro piano d’azione e hanno pensato di scappare. In pochi minuti, però, in aiuto del barista sono arrivati i militari della caserma di Sant’Ilario. Quando i malviventi si sono visti accerchiati, sono scappati infilandosi nel portellone posteriore di una Seat scura, però a mani vuote. I carabinieri hanno immediatamente iniziato una caccia all’uomo per le vie del paese, ma i ladri sono riusciti a far perdere le loro tracce, probabilmente scappando verso il territorio parmense.



LA VIDEOSORVEGLIANZA

Oltre a essere impresso nella mente del titolare, il tentato furto è stato ripreso dalle telecamere installate fuori dal locale. Nelle registrazioni, che ora serviranno ai carabinieri, si vede la velocità dei tre uomini arrivato con il volto coperto. La ricerca dei tre uomini – di corporatura media – e dell’auto usata per fuggire si è estesa anche in provincia di Parma.

Ieri mattina il titolare del locale – riaperto dopo la recentissima chiusura per 5 giorni disposta dalla questura – si è recato in caserma con la moglie per ringraziare i carabinieri guidati dal comandante Domenico Tosto: grazie al loro pronto intervento, infatti, il furto è fallito. Ora i militari, anche grazie alle registrazioni del circuito di videosorveglianza, stanno indagando per risalire all’identità dei tre malviventi, accusati di tentato furto aggravato. —

Guarda il video sul sitowww.gazzettadireggio.it.