Azienda dona un defibrillatore all’unità cinofila dei pompieri

REGGIO EMILIA. «Abbiamo ammirato lo straordinario lavoro svolto da questa unità, con impegno e passione, la loro encomiabile forza emotiva e la loro lodevole umiltà di atteggiamento. E ci siamo commossi davanti al rapporto intenso che questi ragazzi hanno con i loro compagni animali».

Con queste parole l’Airtec Srl di Barco di Bibbiano ha voluto fare una importante donazione all’unità cinofila dei vigili del fuoco del comando provinciale di Reggio Emilia: quella di una apparecchiatura Dae (un defibrillatore), che possa essere di supporto e seguire i vigili del fuoco nelle loro singole attività.


L’iniziativa parte dal titolare dell’azienda, Augusto Bissoli. Ed è stata accolta.

Nei giorni scorsi c’è stato l’emozionante incontro tra l’imprenditore, i dipendenti della ditta e i vigili del fuoco dell’unità cinofila di Reggio: Alberto Gazza con il golder retriever Cartier e Cristian Ligabue con il labrador Maya.

In questo modo, l’azienda ha voluto dare un aiuto concreto a una unità, formata da uomini e animali, che in più di un’occasione ha dimostrato quanto è importante la loro presenza, la loro professionalità e la loro umanità nelle più toccanti vicende accadute in Italia negli ultimi anni: dai terremoti, come quelli in Abruzzo, in Emilia; alla tragedia del crollo del ponte di Genova. Solo per citarne alcuni: in realtà, il loro lavoro è prezioso e insostituibile anche quando si perde una persona. —

El.Pe.

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI