Ladri di superalcolici sorpresi con il bottino e arrestati

I due bloccati da un carabiniere fuori servizio che s'insospettisce vedendoli aggirare nel parcheggio del supermercato dove era andato a fare spesa

FABBRICO. Ladri di superalcolici bloccati e arrestati da un carabinieri fuori servizio. Il militare, di stanza nella stazione locale di Fabbrico, era libero dal servizio quando si è recato al supermercato del paese per far spesa. Nel parcheggio però ha notato la presenza di un auto con due persone sospette e ha subito allertato i colleghi, i quali, immediatamente intervenuti, hanno bloccato i due. Sotto le loro felpe sono saltate fuori una decina di bottiglie di superalcolici mentre nell’auto ne sono state trovate il doppio. 
 
Una trentina di bottiglie di superalcolici, per un controvalore di 600 euro, che i due avevano rubato dal supermercato, dopo aver forzate i relativi dispositivi antitaccheggio, con due coltellini trovati in loro possesso. Entrambi sono stati dunque arrestati con l’accusa di concorso in furto aggravato: si tratta del cittadino armeno Zhak Vardanyan, 28enne, residente a San Giorgio in Piano (Bologna), e l’amico moldavo 27enne, Eugeniu Todica, domiciliato a Bologna, entrambi ristretti a disposizione della Procura reggiana. 
 
Questa mattina comparsi davanti al Tribunale di Reggio Emilia, dopo la convalida dell’arresto, sono stati sottoposti all’obbligo di dimora nel comune di residenza in attesa del processo, fissato il 6 aprile prossimo.
Il loro arresto era scattato nella tarda mattinata di ieri, quando un militare in forza alla stazione di Fabbrico, mentre si allontanava dal parcheggio del supermercato Coop del paese, dove si era recato a far spesa, ha notato due persone sospette che uscivano da un’Audi, dirigendosi nel supermercato con fare circospetto. 
Immediatamente il militare ha contattato i colleghi di servizio passando loro l’informazione. Sul posto è intervenuta una pattuglia di Fabbrico che ha fermato i due all’uscita del supermercato. 
 
I successivi controlli hanno portato ad accertare il possesso di una decina di bottiglie di superalcolici che i due occultavano sotto le felpe indossate. Erano state sottratte dall’interno del supermercato. In disponibilità dei due anche altrettanti coltellini utilizzati per rompere l’antitaccheggio dalle stesse bottiglie. 
 
Nella loro auto infine i carabinieri hanno trovato 22 bottiglie di superalcolici la cui certa provenienza furtiva, ai danni di altri supermercati è al vaglio dei carabinieri. Il valore complessivo delle bottiglie di superalcolici rubate è di 600 euro.