Un'altra volpe trovata morta, questa volta nei boschi di Canossa

La volpe morta nei boschi attorno a Canossa

E' stato un cittadino a fare la scoperta durante una passeggiata ed ha avvertito Legambiente Val d'Enza. L'animale ha la lingua completamente nera, forse è stato avvelenato

CANOSSA. Un'altra volpe è stata trovata morta, forse avvelenata. Questa volta il ritrovamento è stato fatto da un cittadino che stava passeggiando nei bosch tra Vedriano di Canossa e Trinità. L'uomo ha dato l'allarme a Legambiente Val d'Enza segnalando che l'animale ha la lingua nera. In effetti si tratta di una delle conseguenze dell'avvelenamento. Legambiente ha allertato di Centro di recupero animali selvatici per il recupero della carcassa e le le indagini che ne seguiranno. 

Nemmeno una decina di giorni fa, è stato registrato un altro caso di avvelenamento di una volpe - anche questa trovata morta - nei boschi di Ligonchio a Ventasso. Nelle stesse giornate un esemplare femmina di Lupino del Gigante è stata salvata in extremis dopo aver mangiato un boccone avvelenato nella stessa zona. I carabinieri della Forestale hanno avviato le indagini.