Nel parco dei Cappuccini c’è la “foresta del cibo”