Raccolta di fondi per dare un pulmino alla casa di riposo

Servono 40mila euro, la Pro loco ne ha già dati 1.500 I clienti del Conad possono destinare i punti della tessera

ALBINEA. Prosegue la campagna di raccolta fondi per un pulmino da destinare agli anziani ospiti della residenza Luigi Cervi di Albinea. Nell’autunno scorso la moderna struttura di accoglienza ha festeggiato i primi quattro di attività presentando un nuovo progetto solidale sostenuto dal supermercato Conad Il Colle. L’obiettivo è mettere insieme i 40 mila euro necessari all’acquisto di un mezzo attrezzato per il trasporto anziani, così da poterli accompagnare ad attività assortite, alle feste, al centro diurno.

Come funziona? Fino al 31 dicembre 2019 i consumatori che faranno la spesa nel Conad albinetano avranno la possibilità di destinare i punti raccolti sulla tessera Conad “Carta insieme” al “progetto pullmino”.


Non si parte da zero, però, ma da 1.500 euro, perché in ottobre, durante le celebrazioni per il quarto anniversario della casa di riposo, i referenti del gruppo giovani della Pro loco di Albinea hanno consegnato quella cifra a Tiziana Tondelli, presidente della cooperativa che gestisce Casa Cervi. La somma è parte del ricavato della festa della birra andata in scena in primavera al parco Fola e rappresenta il primo mattone per la raccolta fondi. La donazione è stata la ciliegina della festa. Nella residenza la compagnia “I Fiaschi” di Novellara ha presentato uno spettacolo di teatro dialettale ad anziani. A chiudere, l’assegno per la campagna pro-pulmino.

«Come già abbiamo fatto l’anno scorso, anche quest’anno destiniamo il ricavato della festa per sostenere opere o azioni di beneficenza sul territorio albinetano», hanno raccontato nell’occasione Daniele Menozzi e Marco Corradini del gruppo giovani della Pro loco. Nel 2018, hanno «scelto di sostenere una realtà fondamentale che accoglie i nostri anziani. Per Casa Cervi è determinante avere a disposizione un pullmino moderno e attrezzato. Speriamo che, anche con il nostro aiuto, questa prospettiva diventi al più presto realtà».

«Con questo progetto vogliamo rivolgerci a tutta la comunità di Albinea, che è si è sempre dimostrata sensibile verso la nostra struttura», aggiunge la Tondelli. «Quello dei ragazzi della Pro loco è un grande esempio di generosità e interesse per la comunità. A loro va il nostro più sentito ringraziamento, nella speranza che anche altri cittadini ci diano una mano aderendo alla campagna di raccolta fondi. Il pullmino per noi è indispensabile sia per permettere agli ospiti di raggiungere il centro diurno che per farli partecipare attivamente alla vita del paese». —

Adr.Ar.

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI