L'artista presenta un esposto contro le decorazioni natalizie sulla sua scultura

Una delle decorazioni messe sulla scultura

Ventasso, lo scultore Renzo Belletti: «Quelle decorazioni umiliano il nome dell’artista». Si tratta della fontana al centro di Cerreto anche quest’anno illuminata a festa

VENTASSO. Un esposto ai carabinieri. Questa l’estrema iniziativa che lo scultore Renzo Belletti, di Collagna, ha annunciato di aver intrapreso contro il Comune di Ventasso per «un oltraggio all’opera, una evidente violazione del diritto d’autore dell’artista scultore, che vede offesa e compromessa l’integrità dell’opera, dell’immagine pubblica, dell’onorabilità dell’autore, nonché veri e propri atti vandalici, autorizzati e, questo è scioccante, dalle stesse amministrazioni».. L’opera in questione è la scultura dedicata al Monte Nuda - e non a caso intitolata “La Nuda” - realizzata da Belletti stesso e installata nella piazza di Cerreto Laghi nel 2003, a ornamento di una fontana. Sgradite all’artista da molti anni sono le decorazioni natalizie, con tanto di lucine e persino una bicicletta con le lucine.

L'artista Renzo Belletti al lavoro

Belletti rivendica l’integrità della sua opera. «Realizzata nei minimi particolari, affinché i getti d’acqua con il gelo potessero disegnare linee ben precise» racconta. Ma le sorti della fontana, già dopo qualche tempo dalla sua installazione, non sono stati proprio fortunati, tanto che l’acqua è stata spenta. Ma ciò che l’autore - che ha opere in tutto il mondo - non riesce a mandar giù è come viene “acconciata” ogni anno con l’arrivo del Natale la sua scultura. «Quest’anno ho deciso di farmi sentire, per troppa tristezza accumulata - si sfoga - Migliaia di persone a Cerreto, che è località turistica, vedono questa immagine e come è ridotta. Ci sto male». Belletti si dice anche disposto a “ritirare” l’esposto se le decorazioni venissero rimosse.

La fontana in inverno