Affidati i lavori del nuovo palasport

In primavera cantiere del Consorzio Ciro Menotti per Tecton con soldi pubblici e privati. Lo gestiranno Uisp, Gisport, Kyoto

GUASTALLA. «È con grande gioia che raggiungiamo questo primo traguardo. Ora si comincerà la fase di costruzione su cui terremo un occhio molto attento. Per Guastalla è un momento storico che corona anni di attese. Il palazzetto sarà centrale per lo sport del territorio, non solo per Guastalla. Lo sport a Guastalla potrà crescere sempre di più e con grande soddisfazione presto metteremo la prima pietra». Parole e musica dell’assessore allo sport Luca Fornasari, a poche ore dall’aggiudicazione dei lavori per la costruzione e la gestione del nuovo palazzetto dello sport di Guastalla. .

COSTRUZIONE E GESTIONE

I lavori sono stati affidati al raggruppamento formato dal Consorzio Ciro Menotti per Tecton per quanto riguarda la costruzione, e da Uisp di Reggio Emilia, Gisport Srl di Reggio Emilia e Kyoto Center di Guastalla per la gestione.

CANTIERE A PRIMAVERA

L’inizio de lavori è previsto per l’inizio della primavera 2019. La scelta di appaltare l’opera attraverso un bando di costruzione e gestione offre un nuovo modello ritenuto virtuoso, per il quale la società costruttrice e la società di gestione dovranno collaborare fin dal primo sviluppo del cantiere per soddisfare le rispettive esigenze. Questo valorizza la posizione del gestore, che è chiamato fin dal primo momento a dare suggerimenti affinché l’opera sia realizzata con criteri che ne assicurino un utilizzo razionale. La direzione lavori rimarrà a capo dell’ufficio tecnico. La scelta permetterà di tenere monitorato il cantiere con cadenza bisettimanale e, attraverso riunioni dedicate, incontrando i soggetti cui sarà affidata la costruzione e la gestione (che potrebbero costituire un’Ati), si potranno verificare gli stati d’avanzamento e affrontare prontamente eventuali situazioni di opportunità che potrebbero venirsi a creare.

GESTIONE DECENNALE

La struttura verrà assegnata per dieci anni al soggetto gestore, il quale avrà l’opportunità di fare piccoli investimenti in arredi. La gestione dovrà garantire la prevalenza sportiva, assicurando accessi alle società del territorio e alle scuole nell’orario mattutino, così come è previsto dal bando.

RISORSE ECONOMICHE

I lavori ammontano a 3.250.000 euro. Le risorse per finanziare il progetto sono così ripartite: 1.030.822 euro di fondi comunali; 1.214.956 euro monetizzazioni e alienazioni di immobili comunali; 475.901 euro sponsorizzazioni (Emilbanca, Credito Cooperativo, Padana Tubi, Smeg, Bertazzoni Spa, Studio Alfa Spa, Conad “Le Fornaci”, coniugi Chiarelli-Donati, Innova 1872 agenzia Allianz, Coop Alleanza); 500.000 euro contributo regionale. L’importo a base di appalto, comprensivo degli oneri per la sicurezza è di 2.840.710 euro. «Siamo consapevoli – dice il sindaco Camilla Verona – che un progetto di tale portata e importanza si può concretizzare solo grazie al contributo e alla generosità di operatori economici e privati che hanno deciso di partecipare al bando di sponsorizzazione. E a loro vanno i ringraziamenti di tutta la giunta comunale. Si tratta di un’opera pubblica a servizio non solo della comunità guastallese ma dell’intero territorio della Bassa reggiana, con particolare attenzione a scuole, società sportive e mondo dell’associazionismo».—

M.P.