Vende motori online ma è una truffa

Toano, i carabinieri hanno denunciato un giovane di 27 anni, residente in Piemonte, che utilizzava inserzioni, mail e una carta prepagata per portare a termine i raggiri

TOANO. Grazie a un’inserzione, una mail e una carta prepagata un 27enne ha organizzato una truffa sulla vendita on line di motori per auto, offerti a prezzi stracciati. La trattativa veniva fatta via mail e poi telefonicamente. Quando sulla carta prepagata del giovane veniva accreditato la caparra, il gioco era fatto: alla vendita non corrispondeva la spedizione della merce. Un vero e proprio boss del raggiro il 27enne di Torino scoperto dai carabinieri della stazione di Toano che l’hanno denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Reggio Emilia per il reato di truffa.

La vittima, un 58enne reggiano, ha risposto all'inserzio online attratto dai prezzi convenienti e si è offerto di acqustare un motore intero, completo di cambio per 1.500 euro. Dopo aver contattato via mail l’inserzionista, averci parlato telefonicamente il 58enne, rassicurato, ha chiuso l’acquisto versando la caparra di 300 euro con un bonifico sulla carta prepagata fornita dal truffatore.

Ovviamente la consegna del materiale non è avvenuta. Il reggiano ha contatto il venditore che in un primo tempo l'ha rassicurato sui motivi del ritardo per poi sparire e non rispondere più al telefono. Non c'è voluto molto al 58enne per capiore di essere stato truffato e ha chiesto aiuto ai carabinieri Toano dove ha formalizzando la denuncia. Dopo una serie di riscontri i carabinieri hanno indivuato il giovane piemontese scoprendo una sfilza di precedenti specifici. Podo dopo è scattata la denuncia.