La provincia di Reggio imbiancata. Disagi e incidenti soprattutto all'alba

L'incidente tra due furgoni del trasporto del latte lungo la strada comunale tra Razzolo e Minozzo, a Villa Minozzo

A Villa Minozzo mezzi pesanti senza dotazioni in difficoltà. Carabinieri e polizia provinciale e municipale mobilitata per il presidio delle strade. Ora la situazione va migliorando

CASTELNOVO MONTI. La prima nevicata, preannunciata dall’allerta meteo diramata ieri, non ha mancato di creare diversi disagi sulle strade della nostra provincia soprattutto nella prima mattinata. Ora la situazione è migliorata anche in montagna dove ha smesso di nevicare e le strade sono per la maggior parte percorribili.
Ma sono stati diversi gli incidenti registrati nel corso della notte e della mattinata, per fortuna senza registrare feriti gravi.
 
A Carniana di Villa Minozzo un camion del Sigma si è piantato lungo la strada a causa del manto nevoso
 
A Carniana di Villa Minozzo un camion del Sigma si è piantato lungo la strada a causa del manto nevoso. Sono intervenuti a regolamentare il traffico gli agenti della polizia provinciale, mentre il camionista provvedeva a mettere le catena.
 
Un altro incidente è avvenuto, sempre a Villa Minozzo, nella prima mattinata e ha visto coinvolti due furgoni del trasporto del latte, lungo la strada comnale tra Razzolo e Minozzo, rimasta poi chiusa per più di un’ora.
Uno dei due mezzi ha sbandato ed è finito contro una pianta, l’altro, nel cercare di superarlo, ha sbandato a sua volta e gli è andato contro. I mezzi così disposti hanno finito per bloccare il traffico della strada. Sono intervenuti anche qui gli agenti della polizia provinciale con i carabinieri di Villa Minozzo. È statp necessario inviare un mezzo per disincastrare i due camion e permettere che si spostassero. 
 
 
La nevicata è proseguita in maniera persistente dalle 20 di ieri sera per tutta la notte, motivo per cui dalle prime ore della notte i carabinieri del nucleo radiomobile della compagnia di Castelnovo Monti, unitamente alla polizia municipale e provinciale, hanno dato immediatamente avvio all’attività di monitoraggio della viabilità in particolare lungo la statale 63 in località Croce di Castelnovo Monti ove sono state segnalate le maggiori criticità. 
 
Il costante presidio delle strade ha consentito il controllo di tutti i veicoli in ingresso ed uscita da Castelnovo Monti. Alcuni conducenti sono stati contravvenzionati perché risultati non in regola con il rispetto dell’obbligo delle dotazioni invernali. 
 
 
Non sono mancati anche gli interventi di assistenza e soccorso agli automobilisti in difficoltà nel montaggio delle catene, necessarie in alcuni punti, o perché rimasti bloccati dalla neve. La neve ha raggiunto i 10 cm di altezza e i momenti più critici per la viabilità sono stai registrati con l’intensificazione del traffico in concomitanza con l’apertura delle scuole e degli uffici. 
 
La Polstrada di Reggio Emilia presidia il casello autostradale A1
 
Già ieri sera uomini mobilitati anche per la Polstrada. Con particolare attenzione ai mezzi in entrata e uscita dall'autostrada, ma anche su tutte le arterie principali di competenza. Al momento non risultano esserci strade chiuse e tutte le arterie stradali sono comunque percorribili con pneumatici o catene da neve montate. I carabinieri rammentano che chi non dispone delle dotazioni invernali previste incorre nelle sanzioni previste dagli artt. 6 e 7 del codice della strada che prevedono rispettivamente una multa da 41 euro se l’infrazione è commessa in centro abitato oppure 85 euro se fuori centro abitato. L’attività di controllo si protrarrà sino a cessata esigenza.