Bloccati all'uscita di un palazzo con il kit del "topo d'appartamento"

I carabinieri di Rubiera

Rubiera, i carabinieri hanno denunciato due georgiani di 35 e 40 anni, domiciliati a Reggio Emilia, già noti alle forze dell'ordine

RUBIERA. Due georgiani, già noti alle forze dell'ordine, sono stati bloccati dai carabinieri di Rubiera all'uscita di un condominio, in via Aristotele, una zona residenziale del paese, ultimamente presa di mira dai ladri, con il kit del topo d''appartamento". Erano infatti in possesso di attrezzi da scasso tra cui chiavi inglese, cacciaviti e grimaldelli bulgari ovvero le cosiddette “chiavi magiche” che aprono tutte le serrature. Ma non solo: il portone del condominio accanto a quello da dove sono stati visti uscire, aveva la porta d’ingresso forzata.

E' finita in caserma la "trasferta" a Rubiera dei due georgiani di 40 e 35 anni, entrambi domiciliati a Reggio Emilia, che al termine delle formalità di rito sono stati denunciati per il possesso di strumenti atti allo scasso e tentato furto. Ai due uomini i carabinieri hanno sequestrato gli attrezzi da scasso che tenevano addosso.

Alla vista dei militari i due, usciti da un condominio, hanno cercato di allontanarsi e per questo sono stati fermati e controllati. I sospetti sono aumentati quando i militari si sono accorti che il portone d'ingresso del condominio vicino, presentava segni di scasso. Sulla base delle verifiche subito iniziate è stato accertato che nessun appartamento era stato visitato dai ladri.