Compra la polizza dell'assicurazione dell'auto on line ma è una truffa

Una polizzia di assicurazione auto "taroccata"

Boretto, i carabinieri hanno denunciato un 52enne della provincia di Caserta. I consigli per evitare le trappole

BORETTO. Stava scadendo l’assicurazione della sua auto e così una 23enne di Boretto ha deciso di cercare on line una polizza. Arrivata a un sito con prezzi vantaggiosi, la giovane ha stipulato il contratto pagando con la carta  Postepay e ricevendo via mail la polizza che apparentemente le garantiva la copertura assicurativa della macchina. Fermata per un controllo dalla polizia stradale in provincia di Verona la donna è stata multata per mancata copertuta assicurativa.

In quella circostanza appurava che la polizza inviatagli via mail era falsa e che l’auto non era quindi assicurata. La giovane ha contattato immediatamente l’agenzia assicurativa ricevendo conferma dell’errore di immissione dei dati ma senza ottenere l’invio della polizza corretta. Ulteriori verifiche presso la compagnia assicuratrice hanno portato a scoprire che la targa del suo veicolo non risultava assicurata e che la compagnia non effettua vendita di polizze on line.

la 23enne si è rivolta ai carabinieri di Boretto sporgendo denuncia per truffa. I militari, al termine di una minuziosa attività d’indagine, hanno individuato il truffatore: un 52enne di Castel Volturno, in provincia di Caserta, già coinvolto in svariate truffe in tutta Italia e lo hanno denunciato. Un fenomeno quello delle vendite di polizze assicurative “fantasma” online in continua crescita, per questo i carabinieri reggiani consigliano di fare attenzione dalle offerte online ritenute troppo vantaggiose e fanno presente che difendersi da questo tipo di truffe è possibile grazie all’Ivass (Istituto di vigilanza sulle assicurazioni) sul cui sito internet i cittadini possono verificare se la compagnia assicurativa, e l’intermediario che si contatta, esista davvero.