Cgil, dopo la bufera nominata una reggente a Reggio Emillia

La gestione ordinaria della Cgil di Reggio Emilia è stata affidata a Ramona Campari, già membro della segreteria del sindacato reggiano

REGGIO EMILIA  Dopo il clamoroso siluramento del segretario uscente, e unico candidato, guido mora, la Cgil di
Reggio Emilia prova a ripartire. Avviando un «percorso di riflessione e confronto che proseguirà in tempi congrui con ulteriori passaggi di approfondimento».

Lo dice una nota diffusa oggi dopo una riunione fra la segreterie della Cgil nazionale e regionale, i componenti della segreteria uscente della Camera del Lavoro e i segretari delle categorie reggiane.

Nel frattempo la gestione ordinaria della Camera del lavoro territoriale di Reggio Emilia è affidata, e garantita, secondo quanto prevede lo statuto della Cgil, alla presidente del congresso, Ramona Campari.