Rete elettrica più forte per evitare i blackout

In prefettura chiuso il tavolo tecnico costituito dopo i problemi dello scorso anno a causa delle forti nevicate

CASTELNOVO MONTI

Lo scorso anno avevano causato grandi disagi, i ripetuti blackout in diversi centri abitati dell'Appennino, in occasione di nevicate anche non straordinarie. Ieri la prefettura di Reggio Emilia ha chiuso il tavolo tecnico avviato all’indomani di quegli eventi meteorologici, che ha visto il coinvolgimento sia dei sindaci dell’Unione montana che di E-distribuzione, società del Gruppo Enel gestore della rete elettrica di media e bassa tensione, e ha portato alla realizzazione di diversi interventi.


La prefettura, rappresentata dal viceprefetto Giorgio Orrù, ha preso atto del piano di investimenti e manutenzione straordinaria sulla rete elettrica che E-distribuzione ha messo in campo in tutti i Comuni dell’Appennino reggiano per rendere la rete elettrica più resistente agli eventi meteorologi di forte entità che, lo scorso anno, avevano messo a dura prova gli impianti nelle aree montane.

Il presidente dell’Unione Montana Enrico Bini, a nome di tutti i sindaci, apprezzando il progetto resilienza di E-distribuzione che prevede una significativa innovazione strutturale e tecnologica di tutta la rete elettrica dell’Appennino reggiano, ha dichiarato che «alcuni importanti interventi già conclusi ci consentono di guardare con una certa tranquillità al prossimo inverno. Mi riferisco alla realizzazione di nuove linee interrate a Castelnovo Monti, in particolare nelle frazioni di Costa de’ Grassi, Vigolo, Parisola, Carnola e Bondolo, e la nuova linea inaugurata pochi giorni fa a Cavola di Toano. Inoltre, grande importanza hanno anche le manutenzioni sugli alberi e le piante che rischiavano di cadere sui cavi in caso di maltempo. Ringrazio E-distribuzione e la prefettura per il lavoro svolto e che proseguirà per evitare disagi e disservizi ai residenti in Appennino».

L’incontro che si è tenuto in prefettura è stato anche l’occasione per fare il punto sull’avanzamento dei lavori e per annunciare il nuovo piano di interventi predisposto fino al 2020. E- distribuzione è impegnata ad effettuare gli ultimi lavori di rafforzamento della rete e sostituzione dei cavi isolati in cavi cordati a elica entro il 2018 a Carpineti (Villaprara, Creta, Tincana, Montelago), Toano, dove verrà realizzato anche un intervento in centro (cavo interrato) oltre a un ulteriore intervento in corso a Casa Guglio (centrale di Farneta), Castelnovo Monti e Baiso (varie località, tra cui Muraglione, via Lugara). Per il biennio 2019 -20 il progetto resilienza proseguirà a Casina, Felina, Vetto, Ramiseto, Busana, Collagna, Ligonchio e Villa Minozzo con interventi innovativi anche di taglio selettivo delle piante che possono interferire con gli impianti elettrici.

«Desidero ringraziare la prefettura di Reggio Emilia e i sindaci dell’Unione montana per la fattiva collaborazione non solo nel rilascio delle autorizzazioni, ma anche nell’opera di sensibilizzazione sulla necessità dei lavori verso i cittadini», ha detto Luca Alfonsi, responsabile E-distribuzione per Modena e Reggio Emilia. —

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI