Lotta alle ludopatie il marchio Slot free-Er assegnato a tre negozi

ALBINEA Un bar, una gelateria e una trattoria. Sono i tre esercizi commerciali albinetani che hanno deciso di non ospitare giochi elettronici e slot machine, aderendo quindi al marchio regionale...

ALBINEA

Un bar, una gelateria e una trattoria. Sono i tre esercizi commerciali albinetani che hanno deciso di non ospitare giochi elettronici e slot machine, aderendo quindi al marchio regionale “Slot free-ER”, creato alcuni fa nel tentativo di arginare i tanti problemi generati dalle ludopatie.


Si tratta di tre realtà ben conosciute, il caffè del Colle Luca Casini e Fabrizio Bondi, nella zona del Conad, la trattoria Rinna Stefano Rinaldi al Cavazzone e la gelateria Pam Pam di Stefano Dugoni nel cuore del paese, affacciata su piazza Cavicchioni.

I quattro titolari hanno ricevuto il marchio regionali “Slot free-Er” dal sindaco Nico Giberti e dall’assessore alle Attività produttive Roberta Ibattici.

Il logo potrà essere sistemato sulle vetrine, per informare i clienti della scelta dei gestori.

Albinea è uno dei Comuni reggiani più attivi sul fronte del contrasto della ludopatia.

«Dai dati del 2016 Albinea risulta essere uno dei comuni più virtuosi in regione rispetto all’ammontare delle giocate, con la media annuale di 357 euro pro capite, contro una media provinciale pari a 1.063 euro», sottolinea l’amministrazione comunale.

Inoltre, nel territorio comunale «non sono presenti sale gioco con videolottery. Per finire, il 25 maggio 2015 il consiglio comunale ha approvato una variante al piano regolatore che ha fissato criteri molto stringenti per limitare l’eventuale apertura di tali attività alle sole zone artigianali di Borzano e Botteghe, e comunque distanti dai centri abitati». —

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI