Evasione fiscale 15 Comuni incassano 683mila euro

Agli enti locali andranno le somme sottratte agli evasori Reggio si piazza seconda in regione e ottava in Italia

REGGIO EMILIA

Grazie all’operazione di accertamento fiscale eseguita dagli Uffici Tributi e dalla Polizia locale, è stato possibile recuperare ben 683.000 euro a Reggio Emilia, tra città e provincia. La sola città di Reggio incassa 447.389 euro, piazzandosi seconda nella regione (dietro solo a San Giovanni in Persiceto in provincia di Bologna, con 635.455 euro recuperati) e ottava a livello nazionale. Tra i Comuni svettano Castellarano e Albinea con rispettivamente 102.171 e 76.640 euro. Tutte somme sottratte dagli evasori alle rispettive comunità ora tornate nelle disponibilità delle amministrazioni locali che potranno convertirli fin da subito in servizi per i cittadini, «che si auspica – sottolinea Donato Vena direttore di Zon@civica – vengano informati delle decisioni prese dai rispettivi comuni in tal senso, così da poter collegare eventuali opere e servizi alla lotta contro l’evasione».


I dati, comunicati dal Ministero dell’Economia e delle Finanze ed erogati dal Ministro degli Interni, mostrano il seguente quadro d’insieme: complessivamente in Italia i Comuni beneficiari di somme, grazie agli accertamenti svolti nel 2017, sono ben 432, che si dividono un totale di 13.278.451 euro. Tutto questo grazie alle numerose segnalazioni inviate all’Agenzia delle Entrate e alla Guardia di Finanza. In Emilia Romagna i comuni interessati sono stati 86, per un importo complessivo di 3.239.341 euro (il 24.4% dell’intero importo nazionale).

Va ricordato che grazie alla convenzione stipulata dai Comuni, tramite l’Anci (Associazione Nazionale Comuni Italiani) con l’Agenzia delle Entrate, è previsto che fino al 2019 gli enti locali abbiano diritto al 100% dell’incasso dovuto alle loro segnalazioni. Insomma una vera e propria fonte di finanziamento, anche per evitare poi di dover ridurre i servizi rivolti alla collettività o un aumento dei tributi locali, qualora si presentasse una fase di ristrettezza economica. Va menzionato tuttavia come solo il 6% dei comuni italiani sfrutti questa opportunità di giustizia sociale. Nell’elenco dei 432 comuni troviamo grandi assenti come importanti città sia del nord che del sud Italia. —

F.M.

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI++++++++