Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

«Ex Pollicino pericolante è urgente intervenire»

GUASTALLAElisa Rodolfi, capogruppo di “Per Guastalla” ha presentato un'interrogazione al sindaco Camilla Verona per sapere quali interventi di messa in sicurezza e consolidamento, sono stati...

GUASTALLA

Elisa Rodolfi, capogruppo di “Per Guastalla” ha presentato un'interrogazione al sindaco Camilla Verona per sapere quali interventi di messa in sicurezza e consolidamento, sono stati effettuati nell'edificio dell'ex asilo “Pollicino”, in via Costa, in centro storico. La Rodolfi, nell’interrogazione chiede: «Qual 'è la situazione attuale dell’edificio; quali interventi sono stati eseguiti ad oggi” e se l'amministrazione comunale «non ritiene importante intervenire sull'ex asilo che, n ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

GUASTALLA

Elisa Rodolfi, capogruppo di “Per Guastalla” ha presentato un'interrogazione al sindaco Camilla Verona per sapere quali interventi di messa in sicurezza e consolidamento, sono stati effettuati nell'edificio dell'ex asilo “Pollicino”, in via Costa, in centro storico. La Rodolfi, nell’interrogazione chiede: «Qual 'è la situazione attuale dell’edificio; quali interventi sono stati eseguiti ad oggi” e se l'amministrazione comunale «non ritiene importante intervenire sull'ex asilo che, nonostante non sia più utilizzato come edificio scolastico, si trova in una posizione che potrebbe anche essere critica, per la vicinanza con la scuola di 1° grado, con cui condivide un giardino». Ed infine chiede: «Quali prospettive ha l'amministrazione comunale per questo edificio?» È la Rodolfi a spiegare i motivi dell'interrogazione: «L’ex asilo rientra tra gli edifici pubblici del Comune di Guastalla che sono stati danneggiati dal terremoto del 2012. Il fabbricato all’epoca del sisma ospitava uno dei nidi di infanzia comunali e a oggi risulta ancora inagibile. A novembre 2012 sono stati predisposti i progetti di miglioramento sismico finalizzati ad ottenere il raggiungimento del 60% della sicurezza richiesta per un edificio nuovo in termini di accelerazione. Tuttavia, a seguito della decisione di costruire un edificio nuovo che ospitasse le due strutture danneggiate (Pollicino e Rondine) dal sisma del 2012, il fabbricato è stato abbandonato. Il problema – ha concluso la Rodolfi - è che l’edificio si affaccia sul giardino interno della scuola secondaria di 1° grado Ferrante Gonzaga, area in cui si trovano la scala di emergenza ed una uscita di sicurezza». —

M.P.

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI