Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Mostra la pistola durante una lite, denunciato

Nei guai un 37enne: teneva sull’auto un’arma ad aria compressa e l’ha usata per intimidire un fornitore ritardatario

SAN POLO

La pistola, una Beretta 92 Sf ad aria compressa, non l’ha impugnata per minacciare apertamente, ma ha fatto in modo che la si vedesse bene, per avere il medesimo effetto. Questo, secondo i carabinieri, che hanno denunciato per minaccia aggravata un 37enne campano residente a Milano. L’uomo, al culmine di una lite, ha aperto il cofano dell’auto dove era in bella vista la pistola, con tanto di munizioni in piombo calibro 4,5 mm e la bomboletta Co2 necessaria al caricamento dell’arma.

È ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

SAN POLO

La pistola, una Beretta 92 Sf ad aria compressa, non l’ha impugnata per minacciare apertamente, ma ha fatto in modo che la si vedesse bene, per avere il medesimo effetto. Questo, secondo i carabinieri, che hanno denunciato per minaccia aggravata un 37enne campano residente a Milano. L’uomo, al culmine di una lite, ha aperto il cofano dell’auto dove era in bella vista la pistola, con tanto di munizioni in piombo calibro 4,5 mm e la bomboletta Co2 necessaria al caricamento dell’arma.

È accaduto a San Polo, l’altro pomeriggio, intorno alle 14.30. Il 37enne è arrivato in paese da Milano per incontrare il suo fornitore, un reggiano di 35 anni, che tardava nella consegna di merce regolarmente pagata.

LA LITE

I toni si sono subito accesi e la discussione è culminata con la “comparsa” della pistola, all’interno del cofano dell’auto del campano. Il 37enne poi si è allontanato con l’intenzione di tornarsene a Milano, senza la merce ma con la convinzione di avere spaventato a sufficienza il suo interlocutore.

Una sicurezza che è poi vaporizzata davanti allo stop dei militari dell’Arma della stazione di Gattatico, scattato nei pressi del casello autostradale Terre di Canossa. Il commerciante, infatti, una volta che il suo aggressore si è allontanato, ha subito contattato il 112 per dare l’allarme. Con la descrizione dell’uomo e dell’auto diffusa tra tutte le pattuglie sono partite dunque le ricerche dei carabinieri, che hanno dato esito di lì a poco.

lA DENUNCIA

Quando è stato fermato, poco prima di imboccare il casello autostradale, il 37enne è stato identificato e l’auto perquisita. L’esito dell’ispezione ha dunque portato a trovare le conferme della segnalazione: nell’auto i militari infatti hanno trovato la Beretta 92 Sf con relativo munizionamento in piombo calibro 4,5 mm e bomboletta Co2 per ricaricarla dal momento che, appunto, si trattava di un’arma ad aria compressa di quelle in libera vendita (ai maggiorenni).

L’ARMA

Tuttavia è dotata della stessa efficacia intimidatoria di una pistola a fuoco. Questo tipo di Beretta ha una bomboletta alloggiata nell’impugnatura (con un’autonomia di oltre 50 colpi) e caricatori contenenti 8 colpi (pallini da 4,5 mm), e viene utilizzata per l’allenamento al tiro. La pistola del 37enne è stata sequestrata e l’uomo condotto in caserma dove è stata formalizzata la denuncia. —

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI