Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

La scuola materna riparte con tutti gli allievi a Minozzo

Ratificata dal consiglio d’istituto la decisione tanto contestata del Comune I genitori spingono ancora per trasferire i bambini di Villa nei locali delle medie 

Villa Minozzo

L’anno scolastico a Villa Minozzo partirà con tutti i bambini della fascia di età 3-5 anni che frequenteranno la scuola materna nel plesso di Minozzo. Ormai la cosa è certa. Ma non è detto che questa soluzione durerà per l’intero anno scolastico, visto che sia i genitori di Villa che quelli di Minozzo continuano ad esprimere forti dubbi e contrarietà a questa unica soluzione individuata dall’amministrazione comunale.

lA DECISIONE

La situazione con la quale si dovrà iniziare il nu ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

Villa Minozzo

L’anno scolastico a Villa Minozzo partirà con tutti i bambini della fascia di età 3-5 anni che frequenteranno la scuola materna nel plesso di Minozzo. Ormai la cosa è certa. Ma non è detto che questa soluzione durerà per l’intero anno scolastico, visto che sia i genitori di Villa che quelli di Minozzo continuano ad esprimere forti dubbi e contrarietà a questa unica soluzione individuata dall’amministrazione comunale.

lA DECISIONE

La situazione con la quale si dovrà iniziare il nuovo anno è comunque definita: ne ha preso atto anche il consiglio d’istituto nella seduta che si è svolta nei giorni scorsi, presieduta dalla dirigente scolastica Giuseppina Gentili. Una seduta piuttosto vivace visto che i rappresentanti dei genitori hanno espresso tutti i loro dubbi, esprimendo critiche non sulla scuola ma su quelli che sono a loro modo di vedere i protagonisti di una situazione che poteva essere gestita diversamente: l’amministrazione comunale e la proprietà della storica struttura Iori – Olmi, ovvero la parrocchia, che ha comunicato al Comune l’indisponibilità della sede per mancati adeguamenti strutturali lo scorso 4 agosto.

SOLUZIONE IN EXTREMIS

Un margine temporale troppo ristretto per poter percorrere scelte alternative è stata poi la motivazione espressa dall’amministrazione villaminozzese, che ha avanzato esclusivamente la proposta del trasferimento dei bambini a Minozzo, nonostante i genitori avessero avanzato altre idee, formalmente protocollate in Comune, tra le quali la più percorribile sembrava l’utilizzo di alcuni ambienti nelle scuole medie del capoluogo.

Per ora, quindi, l’unica proposta formalmente avanzata dal Comune all’istituto è stata quella di Minozzo, per cui in pratica se ne è semplicemente preso atto.

L’ALTERNATIVA

Ma la soluzione che utilizzi gli sazi delle scuole medie continua ad essere sostenuta dai genitori, sia di Villa che di Minozzo, che hanno quindi chiesto ancora una volta di valutarla con attenzione, nonostante si parta con la sede di Minozzo, nell’eventualità di un’attivazione dell’asilo a Villa anche ad anno scolastico in corso.

Intanto la sede nella frazione a 3 chilometri dal capoluogo è pronta ad ospitare i circa 50 bambini dell’asilo, oltre a quelli della pluriclasse delle scuole elementari che ha sede nello stesso edificio, cercando di ottimizzare spazi che, a detta delle famiglie, sarebbero alquanto risicati per tale affluenza.

Nei prossimi giorni quindi ci saranno probabilmente altri incontri e colloqui per cercare mediazioni tra posizioni che al momento sono ancora molto distanti dai desiderata delle famiglie. —

LUCA TONDELLI

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI