Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Aperta un’indagine per omicidio stradale

cavriagoUn fascicolo aperto per omicidio stradale, con un indagato. In procura a Reggio Emilia, l’incidente di Gabriele diventerà come sempre in questi casi un’indagine.Il magistrato di turno, la...

cavriago

Un fascicolo aperto per omicidio stradale, con un indagato. In procura a Reggio Emilia, l’incidente di Gabriele diventerà come sempre in questi casi un’indagine.

Il magistrato di turno, la dottoressa Giulia Stignani, ieri pomeriggio ha ricevuto dalla polizia stradale di Guastalla gli atti raccolti dell’incidente costato la vita al 13enne Gabriele Tiricola.

Gli atti parlano della negatività del conducente della vettura che ha investito il ragazzino alla prova dell’alcol test: dunque non ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

cavriago

Un fascicolo aperto per omicidio stradale, con un indagato. In procura a Reggio Emilia, l’incidente di Gabriele diventerà come sempre in questi casi un’indagine.

Il magistrato di turno, la dottoressa Giulia Stignani, ieri pomeriggio ha ricevuto dalla polizia stradale di Guastalla gli atti raccolti dell’incidente costato la vita al 13enne Gabriele Tiricola.

Gli atti parlano della negatività del conducente della vettura che ha investito il ragazzino alla prova dell’alcol test: dunque non aveva bevuto. Ora, si tratta di ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente mortale a partire dalle parole del conducente della Panda, la guardia giurata, e da quelle di eventuali testimoni della tragedia che si è consumata in via Prati Vecchi.

Il resto lo “racconteranno” le posizioni dei mezzi coinvolti, le tracce sull’asfalto, eventuali perizie che la procura valuterà se richiedere già nelle prossime ore, la “scatola nera” dell’auto di servizio.

Salvo diverse valutazioni, ieri la pm non sembrava intenzionata a chiedere accertamenti di natura autoptica sulla salma del ragazzino.

Se oggi tutto questo dovesse essere confermato, la salma potrebbe presto essere messa a disposizione della famiglia che potrà così organizzare il funerale.

Ultimo straziante atto in questi giorni di profondo dolore per mamma e papà, per i parenti e per tutti coloro che conoscevano il sorriso del 13enne. —

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI