Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Overdose da eroina in provincia tre casi in un anno

Domani è la giornata  internazionale dedicata alla sensibilizzazione per prevenire il fenomeno e ridurre le morti

REGGIO EMILIA

Tra i consumatori di droghe l’overdose è la prima causa di morte, in particolare quando le sostanze sono assunte attraverso iniezione. A questa emergenza domani è dedicata la Giornata internazionale di consapevolezza sull’overdose. L’overdose da eroina è l’assunzione di quantità che superano il limite di tolleranza dell’organismo che, di conseguenza, va incontro a intossicazione acuta e arresto cardio-respiratorio.

Nata e promossa dall’australiano Penington Institute, l’iniziati ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

REGGIO EMILIA

Tra i consumatori di droghe l’overdose è la prima causa di morte, in particolare quando le sostanze sono assunte attraverso iniezione. A questa emergenza domani è dedicata la Giornata internazionale di consapevolezza sull’overdose. L’overdose da eroina è l’assunzione di quantità che superano il limite di tolleranza dell’organismo che, di conseguenza, va incontro a intossicazione acuta e arresto cardio-respiratorio.

Nata e promossa dall’australiano Penington Institute, l’iniziativa incoraggia le comunità di cittadini e professionisti sanitari a collaborare per aumentare la consapevolezza, prevenire il fenomeno e ridurre lo stigma sulle morti correlate all’uso di droghe.

I dati dell’Ufficio delle Nazioni Unite contro la droga e il crimine dicono che ogni anno quasi 200mila persone muoiono per overdose e il dato europeo riguarda per l’80% l’abuso di oppiacei.

Nella provincia di Reggio Emilia sono stati tre, nell’ultimo anno, i decessi probabilmente riconducibili a overdose, ai quali si sono aggiunti altri due casi di intossicazione fortunatamente seguiti da una ripresa.

Domani mattina nei Sert della provincia di Reggio Emilia (Reggio Emilia, Guastalla, Correggio, Montecchio, Scandiano, Castelnovo Monti) sarà possibile ricevere informazioni dettagliate, materiali dedicati e dialogare con i professionisti.

A Reggio Emilia, oltre che al Sert di via Amendola 2 (padiglione Tanzi), l’iniziativa è estesa all’ambulatorio a Bassa soglia di Accesso sito in via Bocconi 2/4. Alle 17, sempre a Reggio Emilia, promossa dalla cooperativa La Quercia e dall’Unità di Prossimità dell’Associazione Papa Giovanni XXIII, si svolgerà la Camminata di sensibilizzazione sull’overdose con partenza da Piazza Secchi e arrivo in Piazza Martiri del 7 Luglio. —

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI