Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Arrivano roulotte di nomadi e viene ordinato lo sgombero

Accampamenti abusivi a Montecchio, Cavriago e Barco. Il sindaco di Bibbiano emette il provvedimento da eseguire entro oggi, ma la carovana è già ripartita

VAL D’ENZA

Giorni movimentati in Val d’Enza dopo l’arrivo di diversi caravan dal Nord Italia e conseguenti accampamenti abusivi. Sono subito scattati i controlli e, in un caso, a Barco di Bibbiano, a seguito di un’ordinanza di sgombero del sindaco Andrea Carletti emessa ieri mattina, le roulotte hanno poi lasciato, nella serata di ieri, il terreno occupato abusivamente.

«Ringrazio le forze dell’ordine e la polizia municipale della Val d’Enza per il risultato ottenuto – ha commentato Andrea Car ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

VAL D’ENZA

Giorni movimentati in Val d’Enza dopo l’arrivo di diversi caravan dal Nord Italia e conseguenti accampamenti abusivi. Sono subito scattati i controlli e, in un caso, a Barco di Bibbiano, a seguito di un’ordinanza di sgombero del sindaco Andrea Carletti emessa ieri mattina, le roulotte hanno poi lasciato, nella serata di ieri, il terreno occupato abusivamente.

«Ringrazio le forze dell’ordine e la polizia municipale della Val d’Enza per il risultato ottenuto – ha commentato Andrea Carletti –. Grazie ad un lavoro di squadra attivato in tempi rapidi, abbiamo ripristinato le condizioni di legalità. Esprimo soddisfazione per il risultato ottenuto».

Solo alcuni giorni fa una decina di mezzi era stata avvistata nei parcheggi della ditta Dieci, in via Majorana a Montecchio. Già in seguito a questo primo accampamento sono state decine le chiamate a polizia municipale e carabinieri da parte dei cittadini preoccupati dal vedere comparire dal nulla un numero così alto di caravan.

Immediato l’intervento dei militari dell’Arma che, a Montecchio, hanno messo in atto i controlli e hanno invitato gli interessati allo sgombero.

Ma altri accampamenti sono poi “comparsi” a Cavriago, nei pressi della Cremeria e della Gal, tra Barco di Bibbiano e Cavriago, suscitando altrettanta agitazione tra i residenti. I nomadi, etnia in continuo movimento, in questo caso provengono da Nord Italia. Metà dei caravan risultano italiani e metà di origine francese, tuttavia privi di permesso di sosta nelle piazze o parcheggi pubblici.

Invitati a sgomberare i mezzi, in questi giorni si sono però spostati di pochi chilometri per fermarsi in zona limitrofe della Val d’Enza. Così è accaduto che dall’area della ditta Dieci si sono spostati in via Nazario Sauro, occupando un terreno agricolo privato.

Anche in questo caso sono scattati i controlli da parte dei carabinieri di Cavriago e Bibbiano. Ieri mattina, mentre la preoccupazione e le proteste crescevano anche sui social, è arrivata tempestivamente l’ordinanza di sgombero immediato da parte di Andrea Carletti, sindaco di Bibbiano.

Il primo cittadino ha annunciato, tramite la pagina Facebook del Comune: «In merito all’occupazione abusiva di caravan in territorio privato agricolo, a Barco sul confine con il comune di Cavriago, in accordo con le forze dell’ordine e il comando di polizia municipale dell’Unione Val d’Enza, è in fase di notifica ai diretti interessati l’ordinanza di sgombero».

L’ordinanza doveva essere eseguita entro le ore 12 di oggi, ma i proprietari dei mezzi hanno preferito non aspettare oltre e se ne sono andati.

Intanto, continuano numerose le chiamate da parte dei cittadini indignati: «I parcheggi pubblici sono stati usati come bagni». Alcuni cittadini hanno preferito andare personalmente nei rispettivi uffici comunali sottolineando che non vogliono un altro caso “Foro Boario”. —

DA. AL.

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI