Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Porta un topo morto in Comune per protesta «La casa è assediata»

Il gesto esasperato di una cittadina alla prese con i ratti Sotto accusa un fosso. «Non viene pulito da troppo tempo»

CASINA. Un gesto frutto di una esasperazione e una stanchezza che evidentemente non si riescono più a contenere. Così, ieri mattina una signora di Casina, Italia Musumeci, moglie di Giovanni Pellicciari, residenti in via Matteotti, ha scelto un modo eclatante per evidenziare un problema che non sa più come affrontare: ha portato un grande ratto morto in municipio.

IL GESTO. Un gesto che ha fatto parlare e anche un po’ sorridere il paese.

I coniugi Pellicciari, invece, non riescono a sorridere ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

CASINA. Un gesto frutto di una esasperazione e una stanchezza che evidentemente non si riescono più a contenere. Così, ieri mattina una signora di Casina, Italia Musumeci, moglie di Giovanni Pellicciari, residenti in via Matteotti, ha scelto un modo eclatante per evidenziare un problema che non sa più come affrontare: ha portato un grande ratto morto in municipio.

IL GESTO. Un gesto che ha fatto parlare e anche un po’ sorridere il paese.

I coniugi Pellicciari, invece, non riescono a sorridere per niente. «Guardi, non so più cosa fare – spiega Italia Musumeci – Qui vicino a casa passa un fosso che non viene pulito da troppo tempo. Ci abitano dei topi grossi come gatti. Anzi, i ratti mi hanno già ucciso due gatti, tanto sono grandi. Io non so più come fare per segnalare i problemi che abbiamo: sono state fatte delle condutture evidentemente insufficienti, e dal fosso sale costantemente una puzza insopportabile di fogna. In più, quando piove in modo un po’ più consistente, mi trovo sempre la casa allagata».

LA PREOCCUPAZIONE. Conclude Italia Musumeci: «Sono in ansia. Ormai non esco più di casa per la paura di questi ratti. Qui si dovrebbe mettere mano al problema, io le tasse le pago come gli altri, non posso continuare in una situazione di questo tipo».

Ieri la scelta drastica: la nuova richiesta di un intervento radicale accompagnata da una “prova tangibile”, un topo che, chi lo ha visto, ha confermato essere di dimensioni davvero ragguardevoli, e che è stato accolto con comprensibile sconcerto dagli uffici comunali.

LE ReAZIONI. Ora si vedrà se il messaggio farà effetto sull’amministrazione pubblica: nel frattempo, come detto, il ratto ha fatto parlare tutto il paese e, nonostante si sia anche riso di quanto avvenuto, ha centrato con qualche preoccupazione un problema che riguarda una strada a poca distanza dal centro e che porta verso le scuole. —

L.T.. BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI.