Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Tir “fuorilegge”: troppo veloci e alcuni senza assicurazione

Sono 128 le irregolarità rilevate dalla Municipale della Bassa reggiana 146 i veicoli “pizzicati” in 62 servizi di controllo. Giro di vite dopo Ferragosto

Guastalla

Sono 128 le irregolarità relative al traffico pesante riscontrate dagli agenti del corpo di polizia municipale “Bassa Reggiana” negli ultimi sei mesi.

È il dato principale che spicca dall’attività del Servizio controllo traffico pesante del corpo di polizia municipale, grazie al quale sono stati aumentati i controlli sia di giorno che di notte. In questo arco di tempo sono stati effettuati 62 servizi di controllo nel corso dei quali si è proceduto alla verifica attenta e sistematic ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

Guastalla

Sono 128 le irregolarità relative al traffico pesante riscontrate dagli agenti del corpo di polizia municipale “Bassa Reggiana” negli ultimi sei mesi.

È il dato principale che spicca dall’attività del Servizio controllo traffico pesante del corpo di polizia municipale, grazie al quale sono stati aumentati i controlli sia di giorno che di notte. In questo arco di tempo sono stati effettuati 62 servizi di controllo nel corso dei quali si è proceduto alla verifica attenta e sistematica dei mezzi e delle autorizzazioni di 146 veicoli.

In particolare, anche attraverso lo scarico dei dati dei cronotachigrafi sono state accertate 34 violazioni dei limiti di velocità e 25 sanzioni per violazioni di obblighi e di divieti.

In 7 casi è stata riscontrata l’irregolarità della documentazione al seguito, mentre in 9 casi i mezzi risultavano non essere stati revisionati ed in 3 casi i tir risultavano sprovvisti di copertura assicurativa. Infine, in ben 17 casi è stato riscontrato il mancato rispetto da parte dei conducenti dei periodi di riposo previsti dalla legge a tutela loro e degli altri utenti della strada.



Il servizio è attivo dal settembre 2016 allo scopo di controllare il traffico pesante sul territorio dell’Unione utilizzando l’apposita strumentazione collocata su unità mobili in grado di eseguire controlli dei mezzi pesanti lungo tutto il territorio, in particolare sull’asse che collega i caselli di Campegine, Reggio Emilia, Carpi e Reggiolo.

Tra gli obiettivi del servizio ci sono la verifica del rispetto delle norme di legge in materia di orario di lavoro degli autisti, il controllo dello stato tecnico dei veicoli pesanti, l’abilitazione alla guida e l’assicurazione dei carichi e il rispetto dei limiti dei velocità, anche alla luce degli ultimi incidenti – in particolare quello di Borgo Panigale a Bologna – che hanno riportato il traffico pesante al centro del dibattito pubblico. Al fine di garantire maggiore sicurezza sulle strade del territorio dell’Unione, i controlli sui mezzi pesanti verranno intensificati nelle settimane a cavallo del Ferragosto. —