Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Gelato al gusto Tazio Nuvolari stasera a Marola

Lo propone la gelateria della Vecchia di Vezzano alla presentazione del libro dedicato al pilota campione e scritto da Alessandro Zelioli 

CARPINETI

Nasce oggi – e sarà degustabile solo a Marola stasera – il gelato “1049-Il mantovano volante”, gusto realizzato da Matteo Bertacchi, 41enne gelataio e maitre chocolatier proprietario della gelateria “La Floridita” che si trova alla Vecchia di Vezzano sul Crostolo. E proprio nella piccola bottega artigiana sulla Statale 63, fondata nel 1998 a Puianello e poi trasferitasi nella sede attuale nel 2010, dopo l’inaugurazione dello svincolo della frazione di Quattro Castella, Bertacchi ha ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

CARPINETI

Nasce oggi – e sarà degustabile solo a Marola stasera – il gelato “1049-Il mantovano volante”, gusto realizzato da Matteo Bertacchi, 41enne gelataio e maitre chocolatier proprietario della gelateria “La Floridita” che si trova alla Vecchia di Vezzano sul Crostolo. E proprio nella piccola bottega artigiana sulla Statale 63, fondata nel 1998 a Puianello e poi trasferitasi nella sede attuale nel 2010, dopo l’inaugurazione dello svincolo della frazione di Quattro Castella, Bertacchi ha voluto creare questa prelibatezza cui ha dato il nome di un romanzo, sulle gesta del campione Tazio Nuvolari, scomparso proprio 65 anni fa.

Il romanzo scritto da Eugenio Pattacini e Alessandro Zelioli, edito da Epika Edizioni Bologna ha per titolo “1049” e verrà presentato questa sera alle 21 nella sede della Pro Marola, nella frazione di Carpineti. Al termine, grazie a Bertacchi, sarà possibile degustare questo gelato unico.

«L’idea mi è venuta – racconta Bertacchi – dalla conoscenza con uno degli autori del romanzo. Mi hanno parlato del libro e ho pensato che si poteva realizzare un gusto nuovo». Gusti che però hanno vita breve. «Spesso durano solo un giorno e non li ripropongo più. A me piace stupire. Non mi affascina l’idea di diventare un classico. E lo faccio usando sempre prodotti particolari con ricette che possano mantenerne la purezza».

Anche in “1049-Il mantovano volante” i sapori della tradizione. «Quando pensi a Mantova vai subito col pensiero ai tortelli di zucca. Ecco allora che ho preso una zucca, l’ho cotta nel forno e vi ho abbinato la mostarda mantovana unendovi il Parmigiano, degli amaretti e una scorza di limone grattugiata come legante. Il tutto, ovviamente, sulla classica base bianca da gelati». —

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI