Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Per i campi estivi a Reggio 588 richieste In arrivo contributi pari a 347mila euro

FOCUSBIANCA STAGNINISono 588 le richieste pervenute al Comune nell’ambito del progetto “Conciliazione vita-lavoro”: un progetto finanziato con il contributo della Regione per consentire ai genitori...

FOCUS

BIANCA STAGNINI

Sono 588 le richieste pervenute al Comune nell’ambito del progetto “Conciliazione vita-lavoro”: un progetto finanziato con il contributo della Regione per consentire ai genitori di iscrivere i propri figli a un centro estivo nel periodo di sospensione estiva delle attività scolastiche.

La Regione ha distribuito ai vari distretti un finanziamento disposto dall’Unione Europea per un totale di sei milioni di euro. Solo i costi organizzativi restano a carico degli enti realizz ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

FOCUS

BIANCA STAGNINI

Sono 588 le richieste pervenute al Comune nell’ambito del progetto “Conciliazione vita-lavoro”: un progetto finanziato con il contributo della Regione per consentire ai genitori di iscrivere i propri figli a un centro estivo nel periodo di sospensione estiva delle attività scolastiche.

La Regione ha distribuito ai vari distretti un finanziamento disposto dall’Unione Europea per un totale di sei milioni di euro. Solo i costi organizzativi restano a carico degli enti realizzatori.

Al distretto di Reggio Emilia, che comprende anche i Comuni di Albinea, Vezzano sul Crostolo, Quattro Castella, Bagnolo, Cadelbosco Sopra e Castelnovo Sotto, è stata assegnata una quota di 347.110 euro. Il progetto, finanziato con il Fondo Sociale Europeo, ha l’obiettivo di offrire un contributo economico alle famiglie, a copertura totale o parziale del costo del servizio.



L’agevolazione è rivolta alle famiglie degli alunni di scuole dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado, quindi nella fascia d’età che va dai 3 ai 13 anni (nati dal 2005 al 2015 compresi), residenti a Reggio Emilia e nei sei comuni limitrofi. Ulteriore requisito è costituito dal valore dell’attestazione Isee che deve essere uguale o inferiore a 28mila euro.



L’assegnazione del contributo alle famiglie è effettuata con l’approvazione e la pubblicazione della graduatoria di distretto.

Le domande risultate idonee sono pubblicate in una graduatoria che potrà subire aggiornamenti o integrazioni, ordinate dall’Isee più basso al più alto.

I contributi saranno assegnati, scorrendo la graduatoria, fino alla disponibilità dei fondi. Ogni famiglia dichiarata idonea all’assegnazione riceverà un contributo complessivo di 210 euro, corrispondenti a un massimo di 70 euro settimanali per non più di tre settimane.



Dopo aver presentato la richiesta, l’erogazione dei fondi ai genitori avviene a seguito della presentazione delle ricevute di pagamento del servizio usufruito, da consegnare entro il 21 settembre, e dopo la conferma dell’avvenuta frequenza da parte dei gestori dei centri estivi.



Le risorse assegnate al distretto di Reggio Emilia equivalgono a 347.000 euro, seguito dal distretto di Scandiano con 129.499 euro, Guastalla con 107.832 euro, Val d’Enza-Montecchio con 97.706 euro, Correggio con 94.562 euro e Castelnovo Monti 39.660.

Nel distretto di Reggio, una cifra pari a 37mila euro è stata invece assegnata ai comuni di Albinea, Bagnolo, Cadelbosco Sopra, Castelnovo Sotto, Quattro Castella e Vezzano sul Crostolo, per un totale di 180 ammessi a contributo. —