Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

In arrivo a Reggio dodici nuovi presidi

Iniziato ieri il concorsone per 250 candidati I posti vacanti sono attualmente coperti da reggenti

reggio emilia

Sono più di 250 i candidati al concorso per dirigenti scolastici convocati ieri mattina in sette istituti superiori per sostenere la prova preselettiva nazionale.

I residenti nella nostra regione erano stati elencati in ordine alfabetico e distribuiti nelle diverse città. A Reggio sono toccati quelli delle ultime lettere, dalla S alla Z.

Erano 36 quelli destinati allo Zanelli, 57 al Nobili, 65 al Pascal, 23 al liceo Ariosto-Spallanzani, 29 al liceo Moro, 20 al Galvani-Sidoli e ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

reggio emilia

Sono più di 250 i candidati al concorso per dirigenti scolastici convocati ieri mattina in sette istituti superiori per sostenere la prova preselettiva nazionale.

I residenti nella nostra regione erano stati elencati in ordine alfabetico e distribuiti nelle diverse città. A Reggio sono toccati quelli delle ultime lettere, dalla S alla Z.

Erano 36 quelli destinati allo Zanelli, 57 al Nobili, 65 al Pascal, 23 al liceo Ariosto-Spallanzani, 29 al liceo Moro, 20 al Galvani-Sidoli e 24 allo Scaruffi-Levi-Tricolore. Dalle ore 8 i candidati presenti, tutti docenti con almeno cinque anni di servizio provenienti da tutta l’Emilia-Romagna, hanno preso posto nelle aule e nei laboratori attrezzati con i computer predisposti per ricevere il questionario a risposta multipla trasmesso contemporaneamente in tutta Italia dal ministero dell’Istruzione.

Nell’arco di un’ora e quaranta hanno dovuto rispondere a cento quesiti, ricevendo un punto per ogni risposta esatta, zero per le risposte non date e una sottrazione di 0, 30 punti per ogni risposta errata. Soltanto i punteggi medio-alti garantiscono il superamento della preselezione.

Verrà formata, infatti, una graduatoria nazionale e su 34.000 candidati ne saranno ammessi alla prova scritta in ordine di merito 8.700, cioè un numero più che triplo rispetto ai 2.425 posti di dirigenza scolastica messi a concorso. I vincitori andranno ad occupare almeno una parte delle dirigenze scolastiche attualmente vacanti e ricoperte da altri dirigenti in veste di reggenti.

Nella nostra provincia se ne contano attualmente dodici nella scuola dell’obbligo e quattro alle superiori. Si tratta degli istituti comprensivi Ligabue (retto provvisoriamente da Daniele Cottafavi), Einstein (Mariangela Fontanesi), Galilei (Mariagrazia Culzoni), di Campagnola e Rio Saliceto (Viviana Cattaneo), di Castellarano (Giacomo Lirici), di Castelnovo Monti (Lorenzo Franchini), di Correggio 1 (Luciano Caselli), di Gattatico e Campegine (Elisabetta Manghi), di Luzzara (Concetta Stramacchia), di Quattro Castella e Vezzano (Beatrice Menozzi), di San Polo e Canossa (Margherita Attanasio) e di Villa Minozzo (Giuseppina Gentili).

Inoltre sono ancora vacanti, alle superiori, le dirigenze del Secchi, retto da Maria Grazia Diana, dello Scaruffi-Levi-Tricolore (Domenica Tassoni), del Motti (Maria Cristina Grazioli) e del convitto Corso di Correggio (Maria Elena Torreggiani). —