Reggio Emilia, in città e provincia arriva il caldo torrido di Caronte

Previste temperature record nel fine settimana poi ancora acquazzoni; sarà un’estate a singhiozzo 

REGGIO EMILIA. Abbiamo ancora da goderci due giorni di questa mezza estate gradevolmente rinfrescata dai venti di nord-est che, senza toglierci il sole, lo mitigano con qualche nuvola e, ogni tanto, con uno scroscio breve e violento come quello che lunedì, intorno a mezzogiorno, s'è concentrato per dieci minuti sulla città.

Poi, secondo le previsioni, arriverà l'anticiclone africano ribattezzato Caronte come le più roventi ondate di aria sahariana che hanno reso irrespirabili le trascorse stagioni estive. I meteorologi, però, non ci condannano a una prolungata cottura nella pianura padana trasformata nell'ormai consueta fornace. La prima offensiva di caldo torrido dovrebbe raggiungere l'acme durante il fine settimana e cedere il posto, da martedì, a correnti atlantiche capaci di riportare il termometro su valori moderati con il contributo, forse, di qualche nuovo acquazzone.

I pronostici sono tanto meno attendibili quanto più distanziati nel tempo. Tuttavia i modelli previsionali basati anche su dati statistici fanno dire agli esperti che dobbiamo attenderci due mesi ancora altalenanti, con fasi di robusta calura alternate a periodi di tregua. Tutto dipende, secondo 3B Meteo, dallo spostamento dell'anticiclone delle Azzorre sull'Europa nordoccidentale. Mentre a Londra si suda con i 30 gradi eccezionali per quel clima, in Italia prevalgono correnti relativamente fresche che continueranno a provocare temporali anche sull'estremo Sud fino a domani. Poi il termometro salirà.

Reggio Emilia Meteo prevede che, mentre le temperature minime non supereranno i 20 gradi, le massime arriveranno a 33 sabato e a 34 domenica e lunedì. L'elevato tasso di umidità accrescerà l'afa e la percezione, soprattutto notturna, di un calore soffocante. Non sembra, però, un tormento duraturo.

«La prossima settimana – azzarda 3B Meteo – potrebbero tornare nuovi acquazzoni, con smorzamento del caldo». Anche il portale Il Meteo prevede, dal 3 all'8 luglio, un tempo variabile con qualche spruzzata di pioggia e temperature non superiori a 32 gradi. «Siamo di fronte – scrive – a una stagione che è iniziata a singhiozzo e che, per ora, sta procedendo esattamente alla stessa maniera, deludendo un po’ le aspettative di quanti desideravano il sole e il caldo perennemente presenti.

In questi mesi l'alta pressione ha ripetutamente tentato di conquistare il nostro Paese, riuscendoci solamente in parte. Quella che è mancata infatti è la presenza di un promontorio anticiclonico che sia duraturo sull'Italia e questa tendenza potrebbe essere rispettata anche durante i mesi clou dell'estate. Le proiezioni sono per una stagione calda e soleggiata, ma solo a momenti, per la gioia di chi non sopporta le temperature torride».(l.s.)